« Torna indietro

epa09070170 Lazio Governor Nicola Zingaretti (L) and Health Minister Roberto Speranza (R) during Italian Premier Mario Draghi's visit to the Covid-19 vaccination center in Fiumicino, near Rome, Italy, 12 March 2021. Italy joined other European nations in banning Astrazeneca Covid-19 vaccine after reports of a possible adverse side effect. The European Medicines Agency (EMA) said on 11 March that there is 'no indication' at present that vaccination with the Astrazeneca Covid-19 vaccine has caused these conditions, and that in the agency's view, any benefits outweigh risks. EPA/TELENEWS

Vaccini nel Lazio, Zingaretti: “50mila dosi anche a Pasqua e Pasquetta”

«A Pasqua e Pasquetta sono stati somministrati circa 50mila dosi di vaccini nel Lazio». Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che nel weekend di Pasqua ha visitato l’hub vaccinale della Nuvola all’Eur. «Era doveroso esser vicini a coloro che stanno vaccinando, per dare un segnale che le vaccinazioni non si fermano», ha spiegato. E in effetti la situazione è in continuo miglioramento. «I dati cominciano ad essere positivi e confermano che il vaccino funziona ed e l’arma più importante per sconfiggere virus. Tra gli operatori sanitari i contagi sono crollati dopo il vaccino. La percentuale dei dati dei positivi di gennaio era il 6,9%, ora a marzo sono l’1,8%. Questo conferma ancora di più che il che vaccino è lo strumento più potente. Siamo poi molto avanti anche con gli anziani over 80 e già stiamo prenotando i 67 e 68 anni».

Zingaretti è ottimista. «La situazione migliora. Questo vuol dire che almeno in estate il tasso di mortalità calerà e calerà anche di molto. Un dato positivo che non ci dice che è finita, viste anche le varianti del virus, ma ci spiega che continuando a vaccinare e aumentando le somministrazioni, si può costruire una speranza per il nostro Paese».
Per quanto riguarda il numero delle dosi dei vaccini nel Lazio, «noi confidiamo ci sia rispetto degli arrivi e speriamo in nuovi vaccini come Johnson & Johnson e quelli di altre case, per portaci a livelli ancora superiori. Andiamo avanti con una media di 27mila vaccini al giorno, ma potremmo farne molto di più», ha spiegato Zingaretti. «Appena arriveranno nuove dosi saremo pronti a farle. Già oggi si potrebbero triplicare le somministrazioni, se ce ne fossero di più potremo aumentare anche il numero dei centri vaccinali. Noi abbiamo bisogno di vaccini». Zingaretti rivendica anche la decisione di aver cominciato a soAver cominciato dagli anziani sta portando risultati. Abbiamo scelto di vaccinare chi rischia di più e i numeri si fanno vedere. Tutti rischiano di prendere il covid, ma alcuni rischiano di morire. Ecco perché siamo partiti dagli anziani», ha sottolineato.

Oltre ai vaccini, continua la campagna Scuola Sicura. «Continua per tutto il mese di aprile #ScuolaSicura – tampone gratis e senza prescrizione medica per gli studenti delle superiori nella rete dei drive in del Lazio. Basta prenotarsi sul sito https://prenota-drive.regione.lazio.it», ha poi scritto su Twitter il presidente della Regione Lazio.

x