« Torna indietro

makarenko

Sciopero per difendere la Makarenko di Scandicci

No alla chiusura della scuola dell’infanzia Makarenko di Scandicci. E per questo, oggi le lavoratrici ed i lavoratori del sistema educativo comunale di Scandicci saranno in sciopero.

La decisione è arrivata a seguito della proclamazione indetta da Fp Cgil, Uil Fpl Firenze e dalla Rsu del Comune di Scandicci, per protestare contro la scelta del Sindaco e della Giunta di voler chiudere la Scuola Makarenko e ridurre la propria gestione diretta dei servizi alla prima infanzia 1/6 di fatto esternalizzando.

Dopo mesi di proteste, iniziative, presidi, le dipendenti si asterranno dal lavoro per difendere la loro idea di servizio pubblico all’infanzia, sostenere la qualità del lavoro pubblico, garantire ancora per il futuro un sistema educativo comunale non ridotto all’osso, come valore fondamentale e strategico per tutta la comunità di Scandicci.

Manifestazione davanti al Comune per la Makarenko e i servizi per l’infanzia

Le lavoratrici si ritroveranno in un presidio organizzato, distanziato e rispettoso delle norme anticovid, in piazzale della Resistenza davanti alla sede del Comune di Scandicci dalle 10 alle 12, dove ribadiranno tutte insieme le ragioni dello sciopero, del loro malessere e della loro protesta a favore della Makarenko.

Edizioni

x