« Torna indietro

Unità di Senologia, carenza di personale. Gnoffo: servono risposte concrete

“Nei prossimi mesi la Regione invierà gli ispettori dell’Assessorato alla Salute per verificare se l’Unità di Senologia del Vittorio Emanuele possieda i requisiti necessari per diventare unità dipartimentale, un centro Hub, cioè, in grado di diventare punto di riferimento di un intero territorio regionale.
Se questi requisiti non dovessero essere rilevati, il rischio è che l’unità dipartimentale di senologia possa essere individuata presso il Sant’Elia di Caltanissetta.

Il reparto gelese, diretto in maniera magistrale dal Dottor Giuseppe Di Martino, in questi anni ha raggiunto obiettivi importanti, visitando migliaia di donne ed effettuando centinaia di interventi salvavita.
Eppure, questo stesso reparto, richiesto a gran voce dai gelesi e conquistato attraverso mille battaglie, ad oggi è solo un’unità semplice che, tra l’altro, nonostante gli sforzi encomiabili del personale medico e il prezioso contributo delle volontarie, risulta essere ancora sottodimensionata.

Mancano altre figure mediche specialistiche, mancano gli infermieri e i tecnici, oltre che una serie di figure come lo psico-oncologo e il chirurgo plastico, specializzate nel trattamento della patologia mammaria.
Una vicenda che, già lo scorso anno, denunciammo al Governo Regionale, che ci assicurò che i nostri timori erano infondati e che presto Gela avrebbe avuto la sua Unità Dipartimentale. In un anno nessun rafforzamento è arrivato per il reparto diretto dal dottor Di Martino.

Oggi, dunque, non possiamo permettere che vengano colpiti ancora una volta la salute ed il diritto ad un’adeguata assistenza sanitaria di una città che ha pagato un prezzo altissimo in termini di sanità.
Per questo, ho già allertato i nostri rappresentanti all’Ars, affinchè si facciano portavoce di questa vicenda sui tavoli regionali, e io stessa chiederò al Direttore Generale dell’Asp di mettere fine a questa inerzia e di avviare tutte le determinazioni necessarie a fornire alla nostra Senologia il personale mancante.

Non è più il tempo delle rassicurazioni, servono risposte adeguate e soprattutto concrete”.

L’assessore alla Salute Nadia Gnoffo

x