« Torna indietro

Adoces Sicilia, un video mapping per la Festa della Mamma

In occasione della Festa della Mamma, ADOCES SICILIA ODV, l’Associazione Donatori Cellule Staminali e Sangue Cordonale, ha deciso di dedicare a tutte le mamme un video mapping che sarà proiettato domenica 9 maggio, alle ore 19:30, sul prospetto dell’Ospedale Vittorio Emanuele.

Saranno presenti il CAV, la FARC, l’ADOS, la Casa del Volontariato, il MOVI, Gela Famiglia, Sezione Scout Fabio Rampulla, con una piccola rappresentanza, nel rispetto delle norme di contenimento anti COVID-19.

“È modo – ha dichiarato Giacomo Giurato, presidente dell’Associazione – per dire grazie a tutte le mamme del mondo, a tutte le mamme in attesa, a tutte le mamme che lottano ogni giorno per la vita, a tutte le mamme che hanno vinto le loro battaglie e rendere speciale questo giorno. Sosteniamo la lotta contro i tumori del sangue”.

ADOCES SICILIA ODV promuove la donazione delle cellule staminali emopoietiche e del sangue cordonale nella Regione Siciliana. Ogni giorno bambini e adulti vengono colpiti da neoplasie ematologiche potenzialmente letali come la leucemia. Molti di loro possono essere aiutati con un trapianto di cellule staminali emopoietiche, l’unica speranza di vita. Per questo ADOCES è alla ricerca di potenziali donatori di cellule staminali.

Il cordone ombelicale, che normalmente viene gettato, contiene sangue ricco di cellule staminali, le stesse del midollo osseo.

Adoces Sicilia, un video mapping per la Festa della Mamma | DayItaliaNewsGela

“Grazie alla collaborazione con la Direzione Strategica dell’ASP, Ing. Caltagirone, dott.ssa Marcella Santino, al dott. Saro Caci , della Pediatria, alla dott.ssa Anna Raiti primario di Ginecologia, al Dott. Rino Ferraro, e al lavoro prezioso delle ostetriche e del personale infermieristico dei due reparti ed alle sinergie con il Direttore della banca del Cordone di Sciacca, Dott. Gallerano e con la responsabile della certificazione di punti nascita della Sicilia, Dott.ssa Giusi Tancredi – ha aggiunto – è stato possibile attivare le procedure che porteranno all’attivazione del servizio di raccolta del sangue cordonale nella nostra città. Nelle prossime settimane, nel corso di una conferenza stampa, sarà resa nota l’ufficialità dell’attivazione della raccolta cordonale a Gela.

Nei giorni scorsi – ha continuato – alcune giovani mamme avevano espresso il desiderio di donare il cordone ombelicale ed è stato un susseguirsi di emozioni all’interno dei reparti di Pediatria e Ginecologia, perché sono state accontentate. La vita genera vita.

Essere testimoni del DONO gratuito e volontario – ha proseguito – contribuisce ad arricchire il nostro bagaglio personale e il nostro senso civico. Donare vuol dire offrire una opportunità di VITA a coloro che sono in attesa di trapianto.

Le prime sacche di sangue cordonale raccolto sono state inviate alla Banca Pubblica di Sciacca dove verranno lavorate per essere destinate ai potenziali trapianti. Questo dimostra ancora una volta – ha concluso – che Gela è una città generosa. Si invitano le mamme in attesa a condividere con noi questo momento di celebrazione della Mamma, figura fondamentale all’interno della famiglia”.

x