« Torna indietro

Campidoglio approva l’acquisto di 62 mezzi diesel ma per il M5s sono a metano

Spariti dai radar della propaganda pentastellata, i 62 nuovi autobus sono diventati mezzi a metano. Più green e quindi, in campagna elettorale, più spendibili. Nel raccontare le novità in materia di trasporto pubblico, il 13 maggio Virginia Raggi ha spiegato che “entro fine 2021 arriveranno altri 62 veicoli a metano ed i 100 ibridi acquistati da Atac”.  Ma sono davvero a metano?

In Assemblea capitolina la delibera è approdata in effetti qualche giorno più tardi, per l’esattezza il 6 maggio 2021. Nel documento, votato dai consiglieri di maggioranza e di opposizione, si fa chiaramente riferimento all’acquisto di “62 autobus tipologia urbani diesel 12 metri a 3 porte, oltre a 20 bus 18 metri 3 porte”. I sessantadue mezzi, quindi, sono diesel. Quindi non a metano, come la comunicazione pentastellata e la Sindaca, continua a ripetere. 

In merito alla notizia riportata oggi dai media sui bus acquistati da Roma Capitale negli ultimi mesi del 2020, si precisa che i 62 nuovi mezzi sono ad alimentazione diesel, non a metano come erroneamente comunicato in precedenza. Lo riferisce in una nota l’assessorato alla Città in Movimento di Roma Capitale.

Si precisa, inoltre, che il piano di potenziamento della flotta Atac prevede oltre 900 nuovi mezzi che saranno su strada entro il 2021. Nello specifico le forniture previste entro fine anno sono: 62 nuovi bus di Industria Italiana autobus e 20 mezzi di Iveco, ordinati da Roma Capitale su piattaforma Consip. Oltre ai 100 veicoli ibridi acquistati da Atac in autofinanziamento. Al momento sono stati messi già su strada a Roma 750 nuovi bus.

x