« Torna indietro

Altavilla Monferrato: brucia una cascina. Fermato il piromane: è un 56enne astigiano

A conclusione di approfonditi accertamenti di polizia giudiziaria, i Carabinieri di Vignale Monferrato hanno denunciato in stato di libertà per danneggiamento di un edificio a uso abitativo, mediante incendio di chiara origine dolosa, un 56enne residente in Provincia di Asti, con precedenti di polizia.

L’attività investigativa è iniziata il 10 maggio 2021, in seguito all’incendio sviluppatosi presso una cascina presente nel territorio di Altavilla Monferrato (AL), dove i Carabinieri intervenivano insieme a una squadra dei Vigili del Fuoco di Casale. Fin dal principio, si o constatata l’origine dolosa dell’incendio che si era sviluppato all’interno della cucina. Dai primi accertamenti, si è appurato che era stata usata della carta per innescare il fuoco ed era stata appositamente spostata all’interno da un locale adiacente.

La cascina bruciata ad Altavilla Monferrato

L’attività investigativa è proseguita nei giorni seguenti, raccogliendo numerose testimonianze, al fine di capire chi potesse avere avuto interesse nel danneggiare l’edificio.

La cascina bruciata

Il proprietario dell’immobile e personale dell’Agenzia che si stava occupando della vendita dell’edificio hanno fornito importanti dichiarazioni che permettevano di accertare la presenza del 56enne sul luogo dell’incendio, inoltre si è ricostruita a la strada percorsa da quest’ultimo grazie alle telecamere pubbliche e private che si trovano sul percorso, dalla residenza del 56enne in Provincia di Asti fino al luogo dell’incendio. Importante è anche stata la collaborazione dei Carabinieri della Stazione astigiana del luogo di residenza dell’indagato, che lo stesso giorno lo avevano denuciato per un altro incendio, appiccato in un campo nelle vicinanze della sua abitazione, in seguito a un litigio con i vicini.

Leggi anche: COMMERCIO, PIEMONTE: DAL 3 LUGLIO VIA AI SALDI ESTIVI

x