« Torna indietro

Bar, Fipe-Confcommercio: "divieto di consumazione al banco immotivata"

Puglia in zona bianca, è conto alla rovescia. Già dal 14 giugno?

Le restrizioni Covid stanno via via allentando la loro morsa ed è conto alla rovescia per ritrovare la Puglia in zona bianca. Ormai è da inizio novembre che vige il coprifuoco in tutta Italia e la nostra Regione non se n’è mai liberata, nemmeno per un breve periodo di tempo, mentre è da metà ottobre che bisogna fare i conti con restrizioni e chiusure anticipate di locali e ristoranti. Da ieri, lunedì 7 giugno, nelle Regioni in zona gialla, il coprifuoco si è spostato dalle 23 alle 24, ma ancora non permette una programmazione ben definita e libera di prenotazioni e cene in bar e ristoranti. La Puglia in zona bianca dovrebbe essere realtà per il 21 giugno, ma come avevamo anticipato qualche giorno fa, si fa largo l’ipotesi di un passaggio anticipato possibile per lunedì 14 giugno. Passaggio che già c’è stato ieri per sette regioni italiane: Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Molise, Sardegna, Umbria e Veneto. Queste regioni hanno visto l’abolizione totale del coprifuoco, privilegio in cui sperano altri territori del nostro Paese già dalla prossima settimana.

Puglia in zona bianca, la regola per rientrarci già dal 14

Tra questi c’è anche la Puglia che inizialmente era stata inserita tra i territori che sarebbero passati per ultimi in zona bianca, cioè lunedì 21 giugno. Lo snodo cruciale per il passaggio della Puglia in zona bianca già da lunedì prossimo è uno soltanto. Le indicazioni del Governo sono chiare: per il passaggio nella zona senza coprifuoco bisogna avere un’incidenza settimanale dei contagi inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti per tre settimane consecutive. Cosa che sicuramente accadrà in questa che è l’ultima settimana di monitoraggio in tal senso ed è già accaduto nella scorsa settimana, quando la nostra Regione ha contava un’incidenza di 31 casi ogni 100.000 abitanti. Il punto focale della questione riguarda la settimana che va dal 21 al 27 maggio in cui la Puglia ha fatto contare un’incidenza pari al 49,6 che è stata arrotondata a 50. Come verrà considerata quella settimana dal monitoraggio della Cabina di Regia e dell’Istituto Superiore di Sanità del Ministero della Salute? Come un dato pari al 50 circa l’incidenza o al di sotto? Venerdì avremo il verdetto, ma per vedere la Puglia in zona bianca già da lunedì prossimo, e quindi con il minimo delle restrizioni da seguire, bisogna sperare nella seconda ipotesi.

x