« Torna indietro

famiglia

Afferra denaro contante dal registratore di cassa di un minimarket: fermato

Nel pomeriggio del 18 giugno le volanti della Questura di Firenze sono intervenute in via Doni, dove intorno alle ore 16 era stato segnalato un uomo che aveva messo a segno un furto, diventato poi rapina, in un minimarket. Secondo quanto ricostruito il protagonista della vicenda si sarebbe avvicinato, prima del colpo, all’uscita del negozio con in mano una bottiglia di birra; poi avrebbe infilato le mani dentro il registratore di cassa, afferrando denaro contante. La scena non è passata inosservata al gestore dell’alimentari che, non appena ha tentato invano di opporsi, è stato colpito alla testa con la bottiglia di vetro. A questo punto la vittima avrebbe cercato di difendersi, reagendo a sua volta contro l’aggressore. Quest’ultimo, anche lui vistosamente ferito alla testa, si sarebbe quindi allontanato con il bottino del colpo. Gli agenti, una volta soccorso il titolare dell’esercizio commerciale, hanno seguito le tracce del fuggitivo fino ad un appartamento della zona dove, poco dopo, hanno trovato un uomo con ancora addosso i segni della colluttazione avvenuta nel minimarket. L’uomo, un cittadino peruviano di 34 anni già noto alle Forze di polizia, è stato riconosciuto dalla vittima ed è finito a Sollicciano, sottoposto a fermo di indiziato di delitto per rapina impropria; al momento non è stata invece recuperata la refurtiva. I due sono stati medicati in ospedale, dove entrambi hanno avuto alcuni giorni di prognosi.

x