« Torna indietro

incendi boschivi

Periodo a rischio per lo sviluppo e la propagazione di incendi boschivi dal 1 luglio

Scatta giovedì 1 luglio e si concluderà martedì 31 agosto il periodo a rischio per lo sviluppo e la propagazione di incendi boschivi in tutto il territorio toscano. Nei due mesi è dunque vietato, spiega in una nota la Regione, l’abbruciamento di residui vegetali e qualsiasi accensione di fuochi, a esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all’interno di aree attrezzate. Sempre la Regione ricorda quanto siano importanti i comportamenti corretti che ciascun cittadino deve tenere, per evitare l’innesco di un incendio forestale e anche in caso di avvistamento di un principio di incendio: “Chi dovesse vedere l’inizio di un incendio è importante che lo segnali tempestivamente, al numero verde 800.425.425 della sala operativa regionale antincendi boschivi, o al 115 dei vigili del fuoco. La pagina istituzionale Aib antincendi boschivi è a questo indirizzo”. Sempre per garantire la massima rapidità d’intervento, la Regione ha confermato il progetto di prevenzione proposto dal Cvt, il coordinamento che riunisce le principali associazioni di volontariato antincendi boschivi della Toscana, che mette in rete le webcam che monitorano luoghi strategici per l’avvistamento di incendi. Le riprese, si spiega, “sono a una distanza tale da non permettere il riconoscimento dei tratti somatici delle persone e le targhe dei veicoli, così come previsto dalla vigente normativa sulla protezione dei dati personali“. (fonte: Ansa). 

x