« Torna indietro

Alla maggioranza : Invece di parlare di Gelichi pensate a Piombino

Leggo che la coalizione di maggioranza a Piombino si scaglia all’attacco di Pd e Ascolta Piombino ma soprattutto controGelichi, a mio giudizio in modo personale quanto confuso. Con tutti i problemi di questa città la maggioranza, invece di lavorareper Piombino, parla di me, ripetendo la solfa della mia presenza in discarica associata a una presunta incoerenza nelle decisioni successive. Mi trovo costretto a ricordare agli smemorati, che la mia presenza con Ferrari alla Discarica, almeno per me, aveva l’obiettivo di tracciare una soluzione, un nuovo piano industriale, che non fosse quello dei 2,5 milioni di mc. Esattamente quellacosa chiesta insieme con un pezzo di maggioranza “la Lista Ferrari “in un comunicato del 25 giugno del 2020 dove siscriveva: “ Il fallimento di Rimateria aprirebbe quindi un grande problema finanziario per il Comune attraverso Asiu e un enorme problema ambientale, senza dare alcuna risposta”. Eravamo evidentemente antesignaniIl Comunicato congiunto continuava dicendo: ”….. sarà necessario un punto di caduta con l’azienda per trovare la giusta quantità di conferimenti che consenta la chiusura della discarica e la messa in sicurezza dell’ex Lucchiniun nuovo piano industriale fortemente ridimensionato rispetto al precedente che consenta di riperimetrare gli spazi di discarica, dando le giuste soluzioni ambientali e contestualmente salvaguardando l’integrità economica dell’istituto Comune”. Chi ha cambiato idea quindi non è il Gelichi, così come Ascolta Piombino, altresì come la nuova Lista Civica di cui sono il portavoce “Amare Piombino”. Con la Variante non me la sono sentita di dire alle persone che al posto delle discariche gli avrei fatto un parco verde, operazione che non è praticabile nella realtà delle cose. Questo ci ha fatto estrometteredalla maggioranza, per fortuna dico oggi, visto l’immobilismo cronico che li pervade e la smania iper comunicativa da campagna elettorale permanente. Ricordo, alla distratta maggioranza, che noi abbiamo fatto opposizione al PD per dieci anni, senza odiare mai nessuno ma con proposte chiare di cui alcune tacitamente e moltoparzialmente accolte, vedi Sterpaia e Fabbricciane. Siamo da dieci anni sulla scena politica piombinese e siamo sempre stati rappresentati, se qualcuno rosica, pazienza. E’ vero, nelle ultime elezioni non abbiamo preso tantissimi voti, visto il panorama civico presente, sempre di più di Fratelli d Italia, partito di cui fa parte il sindaco. Il passaggio più paradossale di quel comunicato è quando parlano di avviare una discussione sul territorio devastato;governano da due anni e quando vorrebbero iniziare a discutere?Forse dopo le vacanze, ora farà troppo caldo, chissà. Ritengo inoltre che nella maggioranza alberghi un grande problema politico, lo scrivo in poche parole, abbiamo una coalizione di civici e centro destra che pratica una politica di sinistra sociale, dove non si percepisce per niente la parte liberale che doveva segnare il cambiamento. Non si percepisce la discussione politica interna, sembra condurre soltanto il sindaco e ormai è evidente che lo fa malissimo, questo lo hanno capito anche i suoi sostenitori che scemano continuamente; unica speranza è staccargli la spina e tornare a nuove elezioni, ne guadagnerebbero in credibilità proprio tutte le forze politiche di maggioranza.   Riccardo Gelichi Portavoce Amare Piombino

x