« Torna indietro

Palermo. MUSUMECI IN CONFERENZA STAMPA PRESENTA IL PIANO COVID SICILIA. nella foto: il Presidente della Regione Nello Musumeci (Palermo - 2020-09-16, Alberto Lo Bianco) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

L’ordinanza di Musumeci continua a far discutere. Gurrieri: “Contentino per i ristoratori. Un’ordinanza sbagliata e discriminatoria”

“Che ci azzecca che avremmo raggiunto il 70% dei vaccinati, se per stabilire il colore delle Regioni – e dei Comuni al loro interno – i parametri di legge sono l’incidenza del contagio e il tasso di occupazione dei posti letto in area medica e in terapia intensiva per pazienti Covid-19, e se si è dichiarati zona arancione se l’incidenza sale a oltre i 150 casi ogni 100mila abitanti e l’occupazione dei posti letto deve essere superiore al 30% e al 20%? Uniche risposte BOH. Tanto per dire, e bisognerebbe chiederlo ai Geni che scrivono le Ordinanze a Lui, al Genio che si sceglie con maestria i migliori Collaboratori. Mentre mette contro tra di loro le categorie, mentre la sanità precipita sempre più nel caos e la Sicilia nel malgoverno. Spero vengano presto giorni migliori” Piero Gurrieri, candidato sindaco di Vittoria non ci sta. “Un’Ordinanza sbagliata e discriminatoria”. Secondo lui il provvedimento di Musumeci, il terzo in due settimane è pensato male, è un contentino per i ristoratori, ma continua a penalizzare tutte le altre categorie.

“Riassumendo – continua Gurrieri – I Comuni dichiarati arancioni (tra cui Vittoria e Comiso) rimangono arancioni. Bar ed esercizi di ristorazione possono riaprire, ma fino al coprifuoco; però chi ha green pass può sedersi all’interno e all’esterno, invece chi non lo ha solo all’esterno.Il coprifuoco rimane, per cui dire che la ristorazione riapre è una mezza fake, in tanti la sera continueranno ad “emigrare” fino alle 5 della notte, e pure senza controlli. Palestre, piscine, scuole di danza, cinema, teatri, discoteche, parchi di divertimento, sale scommesse, centri culturali e ricreativi, centri commerciali nei weekend, e tutti i locali chiusi dal Presidente con la dichiarazione arancione, rimangono chiusi, anche se hai il green pass non te ne fai nulla, o qualcosa di innominabile. Figli di un Dio minore!”

“Poi, uno si chiede: Perchè se posso andare con il gp al ristorante, non posso con il gp andare al cinema neppure a poltrone alterne, o in discoteca che è pure all’aperto, o in piscina?”

x