« Torna indietro

BARCELONA, SPAIN - DECEMBER 08: Cristiano Ronaldo of Juventus F.C. is put under pressure by Lionel Messi of Barcelona during the UEFA Champions League Group G stage match between FC Barcelona and Juventus at Camp Nou on December 08, 2020 in Barcelona, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Ronaldo non più bianconero, Del Piero: “prova di Cristiano considerata quasi disgiunta da quella della squadra”

Allarme Juventus: un solo punto in classifica, dopo le prime tre giornate di campionato. Cristiano Ronaldo, di conseguenza (o forse no?), ha lasciato il team in maniera subitanea.

Alessandro Del Piero ritiene che le motivazioni siano legate allo spirito di squadra e alla caratura dei compagni. Queste le sue parole: “Ronaldo è un fuoriclasse e andava preso. Il problema, piuttosto, è stata la mancata crescita della squadra intorno alla superstar. Spesso abbiamo giudicato la prova di Cristiano quasi disgiunta da quella della Juventus ed è sintomatico di qualcosa che non ha funzionato”. Questo non significa che manchino altre star nel gruppo: vuol dire semplicemente che in un gioco di squadra nessuno agisce da solo.

Alex del Piero, Juventus: “Il lavoro da fare è grande, nello spogliatoio e in campo”

Così si è espresso Alex, parlando del tecnico: “A me piace Allegri, credo abbia le idee chiare, non può fare miracoli perché è lui stesso il primo a sapere che il problema della Juve non poteva essere ricondotto solo alla guida tecnica. Il lavoro da fare è grande, nello spogliatoio e in campo”.
Ma c’è di più. Nei prossimi nove giorni, sono in programma tre gare importanti: con Malmoe (esordio in Champions League), Milan (primo in classifica) e Spezia (fuori casa). Staremo a vedere se in bianconero vincerà la coesione.

x