« Torna indietro

Teatro: rassegna itinerante ‘Ragusa dietro il sipario’ per le strade di Ibla

Il Teatro Donnafugata di Ragusa, tra i più piccoli d’Europa con appena 100 posti a sedere, rende omaggio dall’1 al 10 ottobre al grande Edward Gordon Craig, l’attore e scenografo inglese, vissuto tra la fine dell’Ottocento e gli anni Sessanta del Novecento, considerato il precursore del teatro contemporaneo.

Il progetto si intitola “Ragusa dietro il Sipario. Festival dei mestieri dell’arte”. Un Festival diffuso lungo strade, piazze e luoghi inediti di Ragusa Ibla con la direzione artistica di Vicky e Costanza Di Quattro, curatrici del piccolo teatro, e la consulenza di Andrea Cusumano. Scopo: accendere i riflettori sui mestieri dell’arte teatrale attraverso mostre, laboratori, performance, talk aperti al pubblico oltre che agli addetti ai lavori. E con un ospite d’eccezione: il regista teatrale Harvey Grossman, assistente di Craig fin dall’età di 18 anni e attualmente impegnato nella conduzione di laboratori di produzione basati proprio sul lavoro del maestro inglese, rivolti a gruppi di professionisti del teatro e studenti di accademie teatrali e università.

“Dopo un 2020 così difficile per via della pandemia – dice Vicky Di Quattro che dal 2010 insieme alla sorella Costanza cura la direzione artistica del teatro Donnafugata – sentivamo la necessità di ridare centralità al mondo e ai mestieri del teatro. Dar vita a un “laboratorio teatrale aperto” come quello postulato 100 anni fa da Craig ci sembrava il modo migliore per farlo. Ragusa con i suoi vicoli, i sagrati delle sue chiese, i suoi antichi palazzi è la cornice perfetta per creare nuove connessioni tra i protagonisti di questo mondo e per mostrare al pubblico i vari mestieri che concorrono all’unicità di ogni rappresentazione. Per la prima volta, sarà il momento creativo stesso a farsi spettacolo”

x