« Torna indietro

L’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Ragusa alla conquista dell’Etna, grazie al progetto “Tutti insieme supra muncibeddu”

Hanno davvero una marcia in più. E lo hanno dimostrato ancora una volta, andando alla conquista “ra Muntagna”. Grazie al bando Irifor “Ri-Gioco la mia parte 2021”, un gruppo di associati dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Ragusa ha animato il progetto “Tutti insieme supra muncibeddu” e grazie alla guida Peppe Carnemolla, sono riusciti a raggiungere la vetta dell’Etna.

“Abbiamo camminato sulla sabbia lavica – sottolinea il presidente Uici Ragusa, Salvatore Albani – abbiamo abbracciato le betulle, siamo scesi nei crateri. Abbiamo tastato le rocce di basalto, i lapilli e abbiamo avuto modo di prendere atto della montagna sotto i nostri piedi; siamo andati a spasso con le dita seguendo la bussola tattile lungo le bellissime cartine a rilievo; ci siamo immersi nel fresco della grotta dei ladroni, abbiamo ascoltato il canto degli uccelli e odorato le foglie. Volevamo abbracciare il castagno dei 100 cavalli ma è troppo grande. E così ci siamo accontentati di farci accogliere sotto i suoi rami ombrosi e di fare qualche foto a uno dei cinque alberi più vecchi al mondo. E’ d’obbligo ringraziare, per questa esperienza meravigliosa la nostra guida Carnemolla, Massimo Campo della nostra sezione Uici per l’organizzazione, Anella Di Benedetto e le sue meravigliose mappe tattili, Gabriella Cilia, Adriana Cusumano, il Rifugio Citelli per averci accolti calorosamente per pranzo, Irifor Sicilia onlus con la presidenza nazionale e la Cct, centri di consulenza tiflodidattica di Agrigento. Una esperienza davvero incredibile che speriamo di ripetere”.

x