« Torna indietro

via

Ti racconto Firenze: 30 visite guidate gratuite, alla scoperta di itinerari meno battuti dal turismo di massa

Da sabato 16 ottobre a sabato 18 dicembre, un nutrito calendario di visite a luoghi e itinerari meno battuti dal turismo di massa, ma ugualmente ricchi di fascino e storia, destinati in particolare agli operatori del terziario perché diventino “ambasciatori di bellezza”. Dai giardini nascosti d’Oltrarno alla Firenze di Vasco Pratolini o dei musicisti di epoche varie da Gianni Schicchi a Piero Pelù; dai villini Liberty fuori le mura al cimitero delle Porte Sante, vera “Spoon River” fiorentina passando per lo storico stadio Artemio Franchi, i borghi di Quaracchi e Brozzi o i murales dell’Isolotto: tante le mete tutte da scoprire con la guida dei professionisti di Confguide, che ne sveleranno storia e aneddoti. Limitato il numero di posti disponibili. Obbligo di prenotazione. Green pass richiesto per accedere ai luoghi chiusi.

Sarà il volto di una Firenze in parte inedita e inaspettata, ma sempre bellissima, ad emergere dal ricco calendario di visite guidate gratuite dell’iniziativa “Ti racconto Firenze”, che accompagnerà l’autunno fiorentino dal 16 ottobre al 18 dicembre, giusto in tempo per cedere il passo al Natale.

I tour, 30 in totale, si avvarranno proprio delle voci narranti degli esperti di Confguide, che accompagneranno alla scoperta di luoghi e itinerari ricchi di fascino e storia, anche se meno conosciuti. L’obiettivo è mettere in luce parti nascoste della città, valorizzando ogni area, percorrendone tutti i quartieri in lungo e in largo per svelarne monumenti e artisti di ogni epoca, personaggi famosi e curiosità, ma anche tipicità, locali e negozi. Ed è proprio ai negozianti, e più in generale, agli imprenditori del terziario, che sono rivolte in primis queste visite, affinché diventino convinti “ambasciatori di bellezza” per i loro clienti.

Il numero dei posti disponibili è limitato e varia in base alle mete in programma. C’è dunque obbligo di prenotazione, contattando la guida che si occuperà della visita.

Ti racconto Firenze: “la città non si esaurisce nel quadrilatero d’oro compreso fra piazza Duomo e piazza della Signoria”

“Ancora un progetto per andare alla scoperta di una Firenze autentica e insolita – ha dichiarato l’assessore al Turismo Cecilia Del Re – vista attraverso gli occhi esperti delle guide turistiche della Confcommercio fiorentina. Un viaggio rivolto in particolare agli operatori del commercio per accrescere la consapevolezza del patrimonio che abbiamo e far sì che diventino proprio loro i primi testimoni della Firenze insolita verso i visitatori. Un’iniziativa sostenuta attraverso il bando dell’assessorato al Turismo e inserita sul portale Feel Florence, sempre più ricco di offerte all’insegna di un approccio sostenibile al turismo in città, nel rispetto del territorio e dei residenti”.

“Firenze non si esaurisce nel quadrilatero d’oro compreso fra piazza Duomo e piazza della Signoria, che pure racchiude tesori inestimabili”, ha affermato il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni. “È una città ricchissima e complessa da raccontare, dove si respirano atmosfere e umori differenti. Lo sanno bene le nostre guide, che grazie a questo progetto potranno far esplorare mete alternative, con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo turistico in aree a diversa vocazione”.

I tour sono articolati come passeggiate di facile percorso, accessibili a utenti di ogni età. Eventuali barriere architettoniche (per esempio gli scalini) saranno segnalate per ciascuna proposta. La durata di ciascuna passeggiata è di circa 90 minuti. Tutte le visite guidate sono a numero chiuso, la prenotazione è obbligatoria. Per prenotare un tour contattare la guida turistica utilizzando i riferimenti (email o cellulare) specificati per ciascun tour. Per le visite che prevedono l’ingresso a luoghi della cultura, si ricorda che dal 6 agosto 2021 (DL 105 del 23/7/2021) è obbligatorio presentare il Green Pass, come detto. Si invita quindi a verificare al momento della prenotazione l’eventuale obbligo del Green Pass ed eventuali costi di ingresso previsti a musei/luoghi della cultura.

x