« Torna indietro

Champions: Milan, Pioli ‘I due match col Porto saranno decisivi’

“Affrontiamo un avversario solido, ben organizzato e compatto – analizza Stefano Pioli, tecnico del Milan, alla vigilia del match con il Porto di Champions League -. Loro sono abituati a giocare la Champions, hanno giocatori offensivi di qualità: è una partita che presenta le difficoltà di una sfida di alto livello. Il Porto è completo in tutti i reparti, sono stato impressionato per qualità e velocità da Díaz, calciatore a cui dovremo stare attenti in fase difensiva. Abbiamo approfittato della sosta per studiarli e abbiamo preparato una strategia che speriamo dia i suoi frutti. I due confronti diretti con loro saranno decisivi per l’esito finale”. SINGOLIIbrahimović sta sicuramente meglio, però sabato ha giocato solo 15 minuti. Credo che il minutaggio possa aumentare, ma non penso possa avere molti minuti in più rispetto alla sfida con il Verona. Bennacer sta bene, sabato ha dimostrato di essere in buona condizione. Krunić può partire dall’inizio, si giocherà il posto con Maldini: anche Rade ha fatto molto bene quando è subentrato in campionato, è pronto per giocare dall’inizio o a partita in corso. Leão ha un potenziale incredibile, sta facendo molto bene e può fare di più, è molto migliorato nel restare all’interno della partita”. AMBIENTE ROSSONERO “Ho visto la squadra motivata e stimolata dalla volontà di abbinare la prestazione al risultato positivo, proveremo a farlo. Dovremo rimanere concentrati e lucidi nelle letture di ogni singola situazione. Avere attenzione, determinazione e concentrazione in entrambe le fasi di gioco sarà fondamentale. In generale, mi appoggio ai miei giocatori, cerco di dar loro tutte le informazioni possibili, di motivarli e allenarli nel miglior modo. Tra noi deve esserci un continuo confronto e scambio per cercare di crescere insieme”.

x