« Torna indietro

Qualificazioni Mondiali: Una brutta Italia rimandata ai playoff

Una brutta Italia getta via la qualificazione diretta ai Mondiali 2022. Per guadagnarsi la fase finale in Qatar, la Nazionale campione d’Europa in carica dovrà vincere i playoff, in programma alla fine di marzo, proprio come accaduto nel 2017 sotto la guida di Giampiero Ventura. A Belfast, con l’Irlanda del Nord, gli azzurri di Roberto Mancini non vanno oltre uno 0-0 scialbo e privo di sussulti; al contrario, grazie al poker rifilato alla Bulgaria, la Svizzera si prende il primo posto del girone. La differenza con gli elvetici sta proprio nella sterilità offensiva: l’Italia fa tanto possesso palla, ma paga l’eccessiva leggerezza sotto rete. Il 26 novembre scopriremo il primo avversario degli azzurri, dopodiché ci saranno 4 mesi per preparare un appuntamento che non si può assolutamente fallire, specie dopo la delusione con la Svezia di quattro anni fa. Semifinali in programma il 24 o 25 marzo (in casa), finale il 28 o 29.

Irlanda del Nord-Italia 0-0
Irlanda del Nord (5-3-2): Peacock-Farrell; Dallas, Cathcart, Flanagan, J. Evans, Lewis; Davis, McCann, Saville (27′ st C. Evans); Whyte (27′ st Washington), Magennis.Ct: Baraclough
Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Emerson (35′ st Scamacca); Barella (19′ st Belotti), Jorginho (24′ st Locatelli), Tonali (1′ st Cristante); Berardi, Insigne (24′ st Bernardeschi), Chiesa. Ct: Mancini
Arbitro: Kovacs
Ammoniti: Tonali (I), Magennis (IN), Peacock-Farrell (IN)

x