« Torna indietro

Il sindaco di Treviso su Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada

Conte: «Fondamentale informare e sensibilizzare con iniziative e corsi di educazione stradale». Sabato sera verrà illuminata di rosso la sfera di via Roma

18.11.2021 – Domenica 21 novembre si celebra la Giornata Mondiale ONU in ricordo delle Vittime della Strada.

Il Comune di Treviso ha concesso il patrocinio all’iniziativa dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada per il coinvolgimento e la sensibilizzazione della cittadinanza: sullo scalone di Palazzo dei Trecento verrà esposto uno stendardo raffigurante i volti di alcune giovani vittime della strada mentre sabato sera verrà illuminata di rosso la sfera di via Roma.

Ogni anno sulle strade italiane si consumano migliaia di tragedie. Nel 2019 (i dati del 2020 non sono indicativi per le note limitazioni alla mobilità causa Covid) i morti sono stati 3.173 (9 al giorno) di cui: 534 pedoni, 253 ciclisti, 88 ciclomotoristi, 698 motociclisti, 137 autotrasportatori, 1.441 automobilisti. I feriti sono stati invece 241.384 (661 al giorno) di cui: 21.430 pedoni, 16.371 ciclisti, 9.667 ciclomotoristi, 43.433 motociclisti, 139.023 automobilisti, 6.891 autotrasportatori. In Veneto gli incidenti sono stati 13.857 di cui 2.166 nella provincia di Treviso, con 56 morti e 3.048 feriti.

Dati che dimostrano l’importanza di campagne di sensibilizzazione alla sicurezza stradale. Proprio per questo motivo, lo scorso 31 agosto, il presidente dell’associazione Manuela Andrea Dan è partito a piedi da Piazza dei Signori per raggiungere Roma per lanciare una campagna di sensibilizzazione nelle Città e portare una serie di proposte sui temi della formazione e dell’educazione stradale ai rappresentanti del Governo e del Parlamento. Questa mattina, a Cà Sugana, Dan ha raccontato la sua esperienza per la promozione della guida sicura.

«Sensibilizzare e prevenire attraverso campagne di informazione e corsi di educazione stradale è fondamentale per creare consapevolezza nel cittadino: quando si conduce un mezzo si ha una grande responsabilità, verso sé stessi e gli altri», le parole del sindaco Mario Conte. «In occasione della Giornata Mondiale in ricordo delle Vittime della Strada desidero ringraziare tutte le Associazioni che, quotidianamente, operano sul territorio in collaborazione con le Amministrazioni per sensibilizzare e informare. Ben vengano, inoltre, le iniziative portate avanti a livello provinciale e comunale – anche dalla nostra Polizia Locale – per dare agli alunni tutti gli strumenti per affrontare la strada e i suoi pericoli, informandoli sulle conseguenze determinate da comportamenti imprudenti».

x