« Torna indietro

lettera sindaco

Atti intimidatori nei confronti di un sindaco salentino. Lettera di minacce e auto rigata

Pubblicato il 5 Aprile, 2022

Dopo le misteriose vicende dei giorni scorsi, ancora atti intimidatori nel Salento. Nel mirino, attualmente di ignoti, questa volta è finito il sindaco di Presicce-Acquarica, l’avvocato Paolo Rizzo che si è visto recapitare a casa una lettera di minacce ed ha trovato la sua auto rigata. La scoperta dei due atti intimidatori è avvenuta ieri da parte del primo cittadino del centro sud salentino che ha rinvenuto, all’interno della cassetta delle lettere, una missiva minacciosa, scritta al computer e contenuta in una busta bianca. All’interno due parole chiare, precise ed inquietanti: “Stai attento”. Ma non è finita qui. A poche ore di distanza, infatti, è arrivata un’altra spiacevole scoperta da parte del Sindaco Rizzo. La sua auto, una Nissan Qashqai parcheggiata vicino casa, infatti, è stata trovata rigata.

Atti intimidatori nei confronti del Sindaco, al via le indagini

taranto

Un segno lungo tutto lo sportello che arriva fino alla parte superiore della porta posteriore. Questo il danno fatto all’auto, da parte di ignoti, che rappresenta il secondo dei due atti intimidatori fatti ai danni del sindaco che ora vuole giustamente vederci chiaro. Nella giornata di domani, infatti, il primo cittadino di Presicce-Acquarica si recherà in caserma per denunciare ai carabinieri quanto accaduto. Per ora non ci sono indizi che possano portare né a dei sospetti, né ad un eventuale movente. Quel che è certo che le indagini passeranno al setaccio sia la vita privata di Rizzo, sia quella professionale, la sua attività da avvocato penalista svolta ormai da anni, sia, infine, quella amministrativa con la carica di primo cittadino. Da qui si cercheranno di trovare indizi che possano far risalire agli autori degli atti intimidatori.