« Torna indietro

Gambizzato a Napoli, polizia

Avellino – Agguato in via Visconti, si stringe il cerchio intorno agli aggressori che hanno agito per uccidere

Pubblicato il 21 Agosto, 2020

Avellino – La polizia stringe il cerchio intorno ai malviventi che ieri mattina, intorno alle ore 12,30, hanno aggredito un 36 enne di Avellino in via Visconti, a pochi passi dal parco Palatucci. Con il trascorrere delle ore i poliziotti della scientifica e della questura di Avellino stanno ricostruendo nei dettagli quanto accaduto e sono alla ricerca di ogni elemento utile che possa condurre agli aggressori.

La vettura utilizzata per l’agguato, una Peugeot bianca, è stata ritrovata in una zona non molto distante dal luogo nel quale sono stati esplosi i colpi d’arma da fuoco. Il 34 enne era nella sua automobile quando gli si è accostata la Peugeot con almeno due persone a bordo, una era alla guida e l’altra aveva tra le mani la pistola, dalla quale sono partiti i colpi, quattro secondo la scientifica, tutti con calibro 7,65.

I bossoli sarebbero stati ritrovati vicino alla vettura del 36 enne e poco distante a dimostrazione che l’uomo effettivamente ha provato a fuggire a piedi, ma è stato inseguito dagli aggressori che avevano l’intenzione di ucciderlo. Sarebbe stata la sorella, che abitava nei paraggi, ad offrirgli protezione ed a chiamare i sanitari del 118. L’uomo è ricoverato all’ospedale San Pio di Benevento, dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per la ferita alla mandibola riportata durante l’agguato.

Preoccupazione è stata espressa dal sindaco, Gianluca Festa, e dalle forze politiche cittadine perché si è trattato di un agguato in piena regola teso in pieno giorno ed in una zona centrale, a pochi passi da via Morelli e Salvati.

x