« Torna indietro

Tribunali dei minori, Angelosante: "La giustizia non può sottostare a logiche economiche"

Casalnuovo, stop allo sgombero dell’asilo nido: le famiglie potranno restare

Si tratta di 9 famiglie sfollate, anche con minori, collocate nell’ex asilo nido in viale dei Pini.

Pubblicato il 3 Marzo, 2022

I provvedimenti, con i quali il segretario generale del Comune di Casalnuovo di Napoli aveva ordinato lo sgombero delle nove famiglie che dal 1993 occupano i locali presso la struttura di Viale dei Pini, sono stati sospesi con decreto del presidente della Quinta sezione del Tribunale Amministrativo Regione Campania, Maria Abruzzese.

La struttura era stata progettata originariamente come asilo nido, ma invece è stata sempre usata come soluzione provvisoria di alloggio per nuclei familiari che si trovano in condizioni di disagio abitativo.

Le famiglie che vi abitano infatti sono sfollati post terremoto per un totale di 30 persone, di cui 7 minori da 1 a 13 anni e 4 persone con gravi problemi di salute.

Del caso se n’è occupata anche la trasmissione “Le Iene”. I fatti risalgono al lontano 1993 quando il Sindaco di allora Francesco Terracciano, insieme al commissario di polizia di Afragola, decisero di collocare i senzatetto nell’ex asilo nido all’interno del quartiere 219, in attesa poi della assegnazione di alloggi popolari.

I beneficiari di quella soluzione provvisoria furono inseriti in un elenco che il Comune avrebbe dovuto tenere in considerazione per le successive assegnazioni di alloggi pubblici.

x