« Torna indietro

Catania-Potenza 2-1, Baldini sul gol subito: “Devo rivedere, andremo sempre a correggere”

L’allenatore del Catania, Francesco Baldini, analizza la vittoria di ieri pomeriggio al Massimino contro il Potenza.

Ecco le dichiarazioni dell’allenatore del Catania, Francesco Baldini, dopo la vittoriosa partita di ieri pomeriggio al Massimino contro il Potenza. Tutto parte dal gol subito al 71′ da Ricci, che ha tenuto lo stadio col fiato sospeso fino al fischio finale.

I ragazzi non mi vogliono fare andare via sereno e devono tenermi sempre sul pezzo (ride) – ha detto il mister rossazzurro –. A parte le battute c’è stata la prestazione di tutta la squadra, ci sono state prestazioni importanti di singoli giocatori, chi ha giocato dall’inizio, chi è subentrato, c’è stata la buona prestazione. C’è da dire che il nostro avversario aveva tante assenze, però i ragazzi hanno fatto la partita. Abbiamo preso gol sull’unico tiro in porta che abbiamo subito, poi c’è stata quella mischia alla fine della partita che ci ha fatto un po’ tremare, però c’è stata partita in tutti i settori. Davanti Moro fa ancora gol, Sipos ha lavorato benissimo, gli esterni, sia Russini quando era in campo che Ceccarelli e Russotto quando è entrato, hanno fatto bene. A centrocampo hanno lavorato tanto sia che Greco che Rosaia, Izco quando è entrato, e anche dietro hanno lavorato bene. Claiton è un giocatore incredibile e Monteagudo secondo me è in netta crescita, buona la partita di Ropolo e Calapai, quindi c’è stata prestazione. Quando ha fischiato l’arbitro ero stanco, sono entrato subito dentro lo spogliatoio. Non ho visto l’abbraccio virtuale che c’è stato tra la curva e i ragazzi. Mi fa molto piacere, questo legame sta diventando sempre più forte, ma io voglio che diventi ancora più forte. Dipende solamente da noi, il sogno di tutti è di vedere ancora più gente allo stadio perché ormai si è creato questo legame, che è importante, perché con i nostri limiti diamo sempre il 110 %. Ora sta a noi con qualche risultato, ecco perché queste tre partite che rimangono prima della fine del girone d’andata sono importanti, perché io voglio dare continuità al lavoro che stiamo facendo e ai risultati. Abbiamo la partita di Latina e poi i due derby e dobbiamo cercare di lavorare seriamente per portare a casa punti e per portare i nostri tifosi a essere ancora più numerosi allo stadio“.

Alla nostra domanda riguardante un’eventuale disattenzione proprio in occasione del gol di Ricci, che ha tenuto il risultato in bilico fino al triplice fischio, il mister ha risposto: Non lo so, lo devo rivedere e andremo come sempre a correggere quello che avremmo sbagliato. Quando si fa gol c’è sempre un errore della difesa e non è sempre bravura solamente dell’attaccante. Gli errori si fanno, come sempre i ragazzi al primo giorno di allenamento hanno tutti i tagli per vedere la partita che hanno appena finito. In questi tagli ci sono le cose positive e gli errori che facciamo. Sicuramente anche questa volta analizzeremo il gol preso, però io per i miei ragazzi mi concentrerei molto di più sui gol che abbiamo fatto e su quelli che abbiamo sbagliato, perché è vero che abbiamo preso gol, ma se questa partita era 4-1 non c’era niente da dire. Si parla sempre degli errori dei difensori, io sono responsabile e io ci lavoro per correggere e ho la massima disponibilità di questi ragazzi“.

LEGGI ANCHE: UNA DOPPIETTA DI MORO E IL CATANIA AL MASSIMINO DOMA IL POTENZA

x