« Torna indietro

libri al buio

Città di carta: online il racconto per immagini delle biblioteche di Bologna

Città di carta. Online il racconto per immagini delle biblioteche di Bologna.

Pubblicato il 25 Ottobre, 2021

Città di carta. Online il racconto per immagini delle biblioteche di Bologna.

È on line sul sito del Patto per la lettura Città di carta, una mostra fotografica virtuale e un piccolo film che invitano a scoprire il mondo delle biblioteche, punti cardinali di un sapere che si tramanda da secoli nella città sede della più antica università del mondo. 

L’iniziativa, nata grazie alla collaborazione tra Cineteca di Bologna e il Settore Biblioteche/Patto per la lettura di Bologna, racconta un universo borgesiano, centro di scambi e di conoscenze che trovano a Bologna il loro polo d’attrazione. Un mondo che raccoglie studenti, specialisti e appassionati lettori: è questo mondo, in particolare quello capillare delle biblioteche di quartiere, a esser ritratto Lorenzo Bettini, Janaima Costantini, Sara Fabbiani e Beatrice Fiore, studenti di uno dei corsi di formazione della Cineteca di Bologna, con la supervisione del fotografo Fulvio Bugani e del videomaker Roberto Beani. 

Oltre quaranta le fotografie che raccontano le biblioteche in una luce per molti aspetti inedita: tagli inattesi sugli esterni, dettagli delle attività e degli interni, particolari delle persone – utenti, bibliotecari, collaboratori – che frequentano gli spazi, partecipano alle attività e utilizzano i servizi. Attraverso prospettive insolite e una sapiente gestione delle luci, le biblioteche appaiono luoghi diversi da quelli che siamo abituati a frequentare. 

Il video racconta invece la giornata che le biblioteche Luigi Spina e Scandellara-Mirella Bartolotti hanno dedicato al trekking urbano che unisce le due sedi, organizzato nella giornata del 10 giugno 2021. Le bibliotecarie Claudia Cacciari e Ilaria Bortolotti insieme a diversi utenti e sotto la guida di Anna Cocci Grifoni, lettrice, utente di biblioteca e guida per Trekking Italia, hanno percorso un tragitto studiato per conoscere le due strutture passeggiando nella campagna periurbana. La passeggiata è stata l’occasione per parlare di abitudine e approccio alla lettura e il video realizzato è un documento prezioso per raccontare queste esperienze.

Skip to content