« Torna indietro

conferenza

Caserta, al Buon Pastore al Conferenza Nazionale Animatori e Giubileo d’Oro

Ieri domenica 28 novembre 2021 si è concluso l’appuntamento diocesano del Rinnovamento nello Spirito Santo con la 45esima Conferenza Nazionale Animatori e Giubileo d’Oro.

Conferenza fra 133 Diocesi

Come è noto per la prima volta la Conferenza è stata vissuta, in maniera diversa, e svolta contemporaneamente sia da Fiuggi che da 133 diocesi collegate tra loro, sfruttando le possibilità che offre la tecnologia, permettendo a coloro che non potranno essere a Fiuggi in presenza, di poter partecipare anche a distanza, consentendo quindi anche a tutti i gruppi, e dunque anche a quelli della Diocesi di Caserta di poter vivere, con gioia la Convocazione la 45^ Conferenza Nazionale Animatori.

Gli animatori al Buon Pastore

Sabato e domenica, 27 e 28 novembre 2021, gli animatori dei gruppi e Comunità della Diocesi di Caserta si sono riuniti presso il teatro della chiesa del “Buon Pastore” di Caserta per vivere questo momento di grazia. È da sottolineare inoltre che nella giornata di sabato (nella chiesa del Buon Pastore) è stata celebrata la Santa Messa presieduta dal Vescovo di Caserta mons. Pietro Lagnese.

Apprendiamo la cronaca della seconda giornata dalla testimonianza di Mario Tramontano (delegato alla comunicazione) dell’appuntamento:

conferenza

«La seconda giornata della convocazione inizia con un momento molto forte di preghiera, il Roveto Ardente di guarigione e liberazione animato prima da Don Michele Leone ( Assistente Spirituale del Rns) e poi Salvatore Martinez (Presidente del RnS). E’ stato un momento che ha donato a tutti la grazia di una nuova guarigione e liberazione del cuore , “donami il tuo cuore e io te lo ridonerò risanato”.

Della grazia che il Signore abbia donato a tutti i partecipanti, si è potuto costatare dalla lacrime di gioia che solcavano i volti di tutti, una grido di giubilo saliva al cielo “Hai aperto il mio cuore Signore e lo hai guarito, ti amo Signore”.

Patto d’Amore

Successivamente ogni Diocesi a partire da Fiuggi si è ritrovata in preghiera per vivere il momento del Patto d’amore, una promessa personale fatta al Signore di voler sostenere in maniera libera il Rinnovamento, “nulla è nostro, ma Dio ha messo tutto nelle nostre mani (ricordava Don Michele) . Al termine di questo momento , una promessa circolava nelle varie sale collegate partendo da Fiuggi, che ciascuno sia luce , dove ognuno si è preso l’impegno …”se questa luce si spegne, tu fratello vigila su di me e ricordami di accenderla”.

Dopo le varie testimonianze da alcune diocesi collegate una da parte di un giovane che ha raccontato un’esperienza di carità vissuta nella scorsa edizione di Estatevangelllizando, poi è stata la volta di una ragazza sulla guarigione, poi è stata la volta di una famiglia sul pellegrinaggio nazionale delle famiglie per poi concludere con una testimonianza sul valore e l’importanza della comunità .

conferenza

La mattina volge al termine , e prima della pausa pranzo Mario Landi (Coordinatore nazionale RnS) e Don Dario Vitali hanno tenuto una relazione sul 50° del Rinnovamento nello Spirito, partendo dalle origini fino ad arrivare ad oggi. La relazione tenuta sul tema “Dichiarerete santo il cinquantesimo anno….Sarà per voi un Giubileo “ passo dal libro del Levitico al capitolo 25, è stata una vera è propria carrellata delle grazie ricevute dal Rinnovamento in questi 50 anni.

Preghiera Comunitaria

Nel pomeriggio dopo un momento di Preghiera Comunitaria Carismatica in diretta da Fiuggi, e delle comunicazioni sulla vita del movimento tenuta dal Direttore Amabile Guzzo, la sessione pomeridiana è entrata nel vivo con la relazione del Presidente, Salvatore Martinez, “Ascolta il Nicodemo che è in te e che ti chiede di rinascere, torna alla sorgente al primo amore, quello dell’Effusione dello Spirito, bevi l’acqua rimanendo in questo fiume di grazia, ascolta la samaritana che è in te e poi porta l’acqua, diffondi la grazia” ha ribadito il nostro presidente. La relazione si è conclusa con canti e danze (da parte del ministero della danza nella sala di Fiuggi) e con un gesto bellissimo , dove ogni partecipante ha ricevuto un cartoncino a forma di cuore in cui vi era scritto “questa sarà l’alleanza che io concluderò, dice il Signore: Porrò la mia legge sul tuo cuore”(Ger 31,31). Con questo gesto, si è voluto simboleggiare la “restituzione di un cuore rinnovato” da parte di Gesù, infatti nella stessa mattinata, i partecipanti durante il Roveto Ardente avevano chiesto al Signore di prendere il proprio cuore per curarlo per poi restituirlo rinnovato. Quanta grazia, quanta gioia , pace e amore che si è vissuti in questo gesto.

Al termine della giornata, lo stesso cuore veniva restituito in maniera del tutto rinnovata.

Tutto volge al termine con tanta gioia nel cuore e tanta gratitudine per quanto ricevuto dal Signore in questa Convocazione».

x