« Torna indietro

Corte Sanac me pereva 'na favola....

Corte Sanac me pereva 'na favola....

“Me pareva ‘na favola…”, in Corte Sanac uno spettacolo per riflettere sulla violenza domestica contro le donne

Lo spettacolo è organizzato dalla compagnia pisana Con.Cor.D.A./Movimentoinactor, di stanza in Corte Sanac.

Lo spettacolo è organizzato dalla compagnia pisana Con.Cor.D.A./Movimentoinactor

L’evento in Corte Sanac

Nell’ambito  delle iniziative per la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne , venerdì  26 novembre alle ore 21.00 presso Teatri di Danza e delle Arti in Corte Sanac 97-98 (Pisa), Con.Cor.D.A./Movimentoinactor presenta lo spettacolo  “Me pareva ‘na favola…” di e con Leila Ghiabbi, con la collaborazione artistica di Flavia Bucciero, disegno e luci di Riccardo Tonelli.

Lo spettacolo ha come tema una riflessione contro la violenza domestica sulle donne, realizzata attraverso il linguaggio del teatrodanza. Una relazione vissuta dalla donna come concretizzazione di una favola, di un sogno con relativo “principe azzurro”, rapidamente  si trasforma, rivelando il lato oscuro di una passione che diviene volontà di possesso, sopraffazione, violenza da parte dell’uomo.
La donna rivive, attraverso la sua immaginazione, le diverse fasi di  un rapporto, ormai deteriorato, per prenderne pienamente coscienza ed esplodere, alla fine, in un grido di liberazione.

Corte Sanac, spettacolo "Me pareva 'na favola..."

Il corpo è luogo privilegiato e fragile in cui le emozioni si manifestano, interagendo con il mondo esterno. Quando la pelle viene violata e ferita, la parola diventa strumento di sutura. Superare il silenzio è il primo passo coraggioso per creare i presupposti per  nuove condizioni di vita. Al termine dello spettacolo è previsto un breve incontro tra artiste e pubblico. Sarà presente Carla Pochini, presidente della Casa delle Donne di Pisa che collabora all’iniziativa.

Come partecipare

Per info e prenotazioni contattare l’indirizzo movimentoinactor.promozione@gmail.com.

Il biglietto Intero ha un costo di €7,00, mentre il biglietto ridotto (per studenti universitari, residenti quartiere Porta a Mare, Cep, Barbaricina) costa €5,00.

I biglietti possono essere acquistati direttamente presso Teatri di Danza e delle Arti a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Le foto incluse nell’articolo sono di Giampaolo Becherini.

x