« Torna indietro

No Green pass, il Viminale: "non saranno ammessi atti di violenza e minacce" (domani scattano nuove restrizioni)

Covid-19, Fabriano, focolaio: ci sarebbe stata riunione no vax in parrocchia (quante vittime?)

Siamo a Fabriano, in provincia di Ancona: un focolaio di Coronavirus ha causato 4 vittime. Tutto è cominciato da una riunione no vax, che si sarebbe svolta il 7 novembre scorso nella parrocchia di San Sebastiano Martire, nella frazione Marischio. Gli spazi erano a disposizione del parroco don Gino Pierosara, a fine gennaio risultato positivo a Covid-19, dopo aver pranzato alla Casa del Clero di via Gioberti.

E’ stato così che sono morti una suora e tre preti. Avrebbe partecipato alla riunione anche Roberto Petrella, ginecologo no-vax radiato nel 2019 dall’Ordine dei medici di Teramo. La capienza massima del locale erano 70 persone. Sarebbero stati presenti, secondo i dati pervenuti, un centinaio di individui: lo si evince da un video sulla pagina Facebook di Petrella. Il video è stato poi eliminato, ma in varie chat WhatsApp ne circola un estratto.

Queste le parole dell’ex ginecologo: “non esiste la parola Covid, esiste il virus influenzale. Il vaccino è inutile e contiene sostanze pericolosissime”. E ancora, citiamo testualmente dalla sua pagina Facebook: “…In giornata, sul mio canale Telegram, vi parlerò dell’ipotesi del 5G. Qual è stata la prima città al mondo coperta dal 5G? Wuan! Qual è la prima regione europea del 5G? Nord Italia”. Il 4 novembre annunciava così la sua partecipazione alla riunione del 7 novembre: “Uno degli ultimi interventi. Per me non ci sarà più futuro. Chi farà qualche foto con me, la vedrà su una parete del mio studio (assieme a tutti i provvedimenti disciplinari), per l’esattezza 11 provvedimenti presi per aiutare l’umanità sofferente”.

x