« Torna indietro

Covid, impennata dei contagi: +32% in una settimana, i dati dell’ondata estiva di Omicron 5

I dati della Fondazione Gimbe mostrano un’impennata di contagi da Covid nell’ultima settimana.

Pubblicato il 16 Giugno, 2022

Si torna a temere il peggio riguardo ai contagi da Covid dopo l’ultimo monitoraggio della Fondazione Gimbe, che registra un’inversione della curva riguardo alla settimana tra l’8 e il 14 giugno.

I dati in aumento

I positivi al Covid sono saliti del 32,1 % e il report spiega come esso riguardi tutte le regioni italiane e come sia verosimilmente trainato dalla sotto-variante Omicron BA.5. In ben 99 province è stato segnalato un incremento percentuale dei nuovi casi e Cagliari registra un’incidenza superiore ai 500 casi per 100 mila abitanti. Così si è passati dai 121.726 positivi ai 160.751 di adesso e la media giornaliera sfiora i 23mila, mentre sono in calo gli attuali positivi e le persone in isolamento domiciliare. L’unica regione comunque a non registrare l’aumento dei nuovi casi è la Calabria e per questo incremento a livello nazionale si passa dal +17,4 % della Basilicata al +91,5 % della Provincia Autonoma di Bolzano. La riduzione percentuale dei nuovi casi si registra soltanto in otto regioni.

Aumentano anche i decessi

Anche i decessi da Covid mostrano un leggero rialzo, per la precisione con ben 416 persone decedute e con una media giornaliera di 59 morti contro i 56 della settimana precedente. In aumento anche i tamponi, nello specifico quelli rapidi del 9,6 % e quelli molecolari del 5,3 %. Vanno a calare invece i ricoveri, precisamente del 16,4 % e con un passaggio da 4.342 a 4.199 persone. Infine un altro dato in aumento è quello relativo alle persone vaccinate oltre i 50 anni, in quanto il numero di nuovi vaccinati ammonta a 861.