« Torna indietro

Davide Nicola, una storia di amore e perseveranza: quando il tecnico citò Giovanni Falcone

Pubblicato il 23 Maggio, 2022

Una data che il destino ha voluto intrecciare a Davide Nicola, lo stesso tecnico citò Giovanni Falcone in una famosa conferenza

La sconfitta della Salernitana di ieri sera è stata una delle più belle e piacevoli degli ultimi anni. Uno 0-4 a favore dell’Udinese che negli ultimi minuti di gioco ha visto tutti con gli occhi puntati al Penzo di Venezia dove il Cagliari non è riuscito ad andare oltre lo 0-0. Calciatori, tifosi e staff tecnico sintonizzati sulla diretta della partita che in contemporanea ha deciso le sorti del club granata. Al triplice fischio finale all’Arechi è esplosa una festa che è andata avanti per tutta la notte per le strade di Salerno. Capo Ultras: Davide Nicola.

Il tecnico aveva già raggiunto il miracolo salvando il Crotone nel 2017 ma quella con la Salernitana è ancora più bella e miracolosa. Una salvezza del genere in Serie A non si vedeva dai tempi della Reggina di Walter Mazzarri, partita da -11 in campionato dopo lo scandalo Calciopoli.

Davide Nicola. Il King dei Miracoli. Molti lo ritengono solo fortunato, altri lo hanno sminuito per diversi anni ma i fatti concreti hanno sempre dato ragione al tecnico. Una storia di dolore quella dell’allenatore di Luserna che dopo la morte del figlio ha deciso di dedicare la sua vita alla bellezza, all’importanza della vita stessa. Un dolore trasformato in perseveranza, in speranza.

Un destino che ha voluto premiare Davide Nicola proprio nella data del 23 maggio, la giornata dedicata alla strage di Capaci. Lo stesso Nicola, in occasione della conferenza stampa pre-match di Crotone-Lazio, fece un bellissimo discorso che DayReggioCalabria ha deciso di riprendere:

Non bisogna mai smettere di pensare in grande, mai. Bisogna avere coraggio e ambizione, perché sono queste due virtù a costruire le certezze di ognuno di noi. Chi riesce a perseverare nel tempo, ad avere un’ambizione, ad avere coraggio, prima o poi, che sia domani o tra cinque anni, ce la può fare. Ho riletto un pensiero di Giovanni Falcone l’altro giorno, che rende proprio bene quello che ha fatto il Crotone. Il concetto più o meno diceva “Se le cose sono così, non è detto che debbano andare per forza così. Ma il problema è che quando c’è da rimboccarsi le maniche, quando c’è da mettercela tutta per attuare un cambiamento, vi è un prezzo da pagare. Ed è allora che la stragrande maggioranza delle persone preferisce lamentarsi piuttosto che fare…