« Torna indietro

Gambarie d’Aspromonte, prosegue la rassegna letteraria “Gambarie da leggere”

Pubblicato il 19 Agosto, 2022

Proseguono i pomeriggi dedicati alla letteratura a Gambarie d’Aspromonte che vedono protagonisti gli autori, i poeti e gli scrittori del territorio. Protagonisti dell’incontro “Il dialetto fra tradizione e contemporaneità”, moderato da Giovanni Suraci e tenutosi il 16 agosto, Pina De Felice, Francesca Neri e Arturo Cafarelli.
La prof.ssa Francesca Neri ha relazionato sul dialetto, descrivendolo come patrimonio che ha veicolato con dignità ed autorevolezza relazioni e sentimenti di alto profilo umano e culturale e che è referente di un passato che si incastona al presente e può proiettarsi nel futuro.
La prof.ssa Pina De Felice, autrice di ben sei libri di poesie, quattro in lingua e due in vernacolo “palmese”, oltre che di una serie di racconti racchiusi nel libro “La ragazza di Palmi”, ha invece evidenziato come il dialetto abbia tutte caratteristiche di lingua e in quanto tale possiede una valenza comunicativa ed espressiva che rispecchia la realtà ed esprime dei valori di straordinaria portata.
Sull’importanza del dialetto sono intervenuti, declamando delle poesie: Peppe Pizzimenti, Nando Spanò, Salvatore Marrari, Natale Cutrupi e Giuseppe Sergi.
In ultimo, l’intervento del dr. Arturo Cafarelli è stato improntato sulla tradizione storica dei poeti reggini, citandone solo alcuni, come Nicola Giunta, Giuseppe Ginestra, Giuseppe Morabito. Una cultura che non può essere disperdersa. Il poeta Cafarelli, ha recitato i versi di alcune sue poesie che hanno suscitato il consenso del numeroso pubblico presente.
Giovanni Suraci, infine, ha citato Andrea Camilleri che definiva il dialetto “una questione di cuore e di testa” e il mai dimenticato Pier Paolo Pasolini che diceva: “La poesia dialettale è un paesaggio notturno colpito a un tratto dalla luce”.
Il sindaco Francesco Malara ha concluso i lavori ringraziando tutti i partecipanti e ribadendo come la cultura sia ormai parte integrante della programmazione degli eventi estivi di Santo Stefano in Aspromonte, Mannoli e Gambarie.