« Torna indietro

“Grazie all’interrogazione dell’On Andrea Romano, Giorgetti ha dovuto rispondere sul futuro delle acciaierie di Piombino“

Pubblicato il 23 Giugno, 2022

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato a firma Simone De Rosas Segretario PD Val di Cornia e Isola d’Elba.

Finalmente abbiamo ascoltato la voce del ministro Giorgetti su Piombino.
Ieri, nel question time della Camera, grazie all’interrogazione dell’On Andrea Romano (nella foto), Giorgetti ha dovuto rispondere sul futuro delle acciaierie di Piombino.


Ha detto alcune cose importanti che aspettiamo di vedere concretizzate nell’addendum all’accordo di programma del 2018 a cui sta lavorando proprio il suo ministero dopo aver recepito le indicazioni delle altre parti pubbliche.
Tra queste, una nuova clausola sociale a salvaguardia di tutti gli occupati.


Ha detto Giorgetti che, contestualmente a quella firma, verrà costituito un organismo di sorveglianza che vigilerà sugli impegni che Jsw si assumerà nel nuovo accordo; che il mancato rispetto degli impegni causerà l’immediato ritorno allo stato delle concessioni demaniali e che comunque il loro rinnovo (tutto o probabilmente parziale) è subordinato al progetto industriale complessivo di rilancio del sito di Piombino; che in caso di ritardi rispetto agli impegni assunti da Jsw arriverà la decadenza immediata dall’accordo di programma e di conseguenza dalla commessa delle rotaie che RFI potrebbe affidare direttamente all’azienda indiana proprio in forza dell’ADP del 2018.


Sono impegni precisi, più volte sollecitati dalle altre istituzioni, dalle nostre rappresentanze parlamentari e dal nostro Partito, che finalmente il ministro ha esplicitato. Giorgetti ha anche detto che non vedrebbe di cattivo occhio una collaborazione tra Jsw e Arvedi.
Ci aspettiamo ora che sia conseguente e che alla prossima riunione che ha annunciato entro la fine del mese sia lui a essere presente e non qualcuno mandato dal Mise al tavolo per temporeggiare.
La si smetta una volta per tutte di prendere in giro lavoratori, città e territorio, con impegni privati e pubblici scritti sulla carta e che, ad oggi, non hanno trovato nessuna concretezza.
Piombino non può più permettersi inerzia e mancato interesse. Simone De Rosas Segretario PD Val di Cornia e Isola d’Elba