« Torna indietro

In giro di notte con attrezzi da scasso nascosti in auto. Denunciato 47enne

Se ne andava in giro di notte con alcuni attrezzi atti allo scasso all’interno della sua auto, per questo motivo è stato denunciato. Ma non solo. Gli agenti in servizio presso la Sezione Volanti della Questura di Lecce nella notte scorsa hanno fermato un 47enne, C.R., residente a San Cesario di Lecce, ed un 42enne, S.P., residente a Tricase, per possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli e per porto abusivo di armi ed oggetti atti allo scasso. Entrambi sono indagati a piede libero. Gli agenti, intorno alle ore 3 del mattino, durante il consueto servizio di prevenzione e controllo del territorio, hanno notato un’autovettura Citroen C3 con due persone a bordo che, alla vista della Volante, ha accelerato l’andatura. I poliziotti insospettiti da tale atteggiamento dei due in giro di notte, li hanno fermati per un controllo e da un primo riscontro a carico di C.R. sono emerse diverse condanne e precedenti penali per reati in materia di stupefacenti, porto abusivo di armi e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e con in atto un divieto di espatrio, mentre a carico di S.P. risultavano precedenti di Polizia per porto abusivo di armi e ricettazione.

In giro di notte con attrezzi da scasso, con sé anche della droga

Tenendo conto degli esiti del controllo e dell’atteggiamento visibilmente agitato e poco collaborativo dei due in giro di notte, gli agenti hanno proceduto alla perquisizione personale, che per entrambi ha dato esito negativo, mentre procedendo poi alla perquisizione del veicolo, sul sedile posteriore, all’interno di uno zainetto di proprietà del 47enne, sono stati ritrovati diversi oggetti atti allo scasso ed anche un coltello e della sostanza stupefacente tipo hashish occultata in una custodia per occhiali. Al termine della perquisizione i due sono stati accompagnati presso gli uffici della Questura per proseguire gli accertamenti di rito, al termine dei quali, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del Tribunale Ordinario dott.ssa Miglietta, il C.R. è stato indagato a piede libero per le ipotesi di reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli e per porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere, inoltre allo stesso è stata contestata la violazione amministrativa per la detenzione di sostanza stupefacente con ritiro della patente. Tutto il materiale ritrovato è stato sequestrato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

x