« Torna indietro

L’esordio amaranto è da applausi, la Spal sprofonda sotto i colpi della Reggina

Pubblicato il 14 Agosto, 2022

Una partita perfetta quella giocata dalla Reggina sul terreno degli Estensi

Esordio perfetto quello della Reggina sul terreno della Spal per la prima giornata di campionato. Al “Paolo Mazza” di Ferrara i calabresi hanno messo nel bottino i primi tre punti della stagione con il risultato finale di 1-3.

Una partita a senso unico che sarebbe potuta finire con un risultato ancora più ampio; i padroni di casa ringraziano Alfonso che nella prima frazione di gioco ha negato la gioia del gol a Rivas in diverse occasioni. Organizzazione e gioco fluido quello che la squadra di Inzaghi ha mostrato nell’intero match. A sbloccare il risultato ci ha pensato il capitano Crisetig dopo una serie di dribbling all’estremità dell’area di rigore che hanno visto la palla finire alle spalle dell’estremo difensore Estense. Nel secondo tempo che i padroni di casa hanno provato ad affondare il colpo ma nel momento migliore degli uomini di Venturato che la Reggina ha mostrato estrema facilità nel trovare la rete grazie ad un Rivas straordinario. L’honduregno, non pervenuto nel primo tempo, ha invece dettato il gioco nel secondo, regalando l’assist brillante per Menez e siglando la rete dello 0-3. Il classe 1998, in ombra la scorsa annata, ha trovato estrema fiducia nel tecnico piacentino, il quale lo ha preferito a calciatori più esperti in avanti. Nei minuti finali che la Spal ha trovato la rete di La Mantia e sfiorato il 2-2 con Finotto ma a rispondere è stato un super Colombi, preferito a Ravaglia negli undici iniziali.

Polemiche sul finale con Venturato che ha lasciato dapprima il terreno di gioco senza salutare Inzaghi per poi tornare indietro e contestare qualcosa all’avversario.

Triplice fischio che ha messo in bottino i primi tre punti per la Reggina. Un inizio di stagione brillante per i calabresi che la prossima settimana dovranno affrontare un’altra trasferta in casa della Ternana, uscita sconfitta dal terreno dell’Ascoli per 2-1.