« Torna indietro

Libri: La prigione di vetro, nuovo thriller mozzafiato e delirante di Domenico Vasile

Pubblicato il 18 Marzo, 2022

Rifletti allo specchio le tue paure, come lame taglienti lacerano. Con questa frase Domenico ci accoglie nel suo nuovo capolavoro, un thriller mozzafiato e delirante, in cui ogni volta sembrerà di aver raggiunto una soluzione, le carte in tavola verranno stravolte, lasciando il lettore smarrito, proprio come in un labirinto. 

Spesso Dan si soffermava a guardare Dorothy, Lyon e Buck. Era un quadro perfetto, ogni cosa era come doveva essere, come l’aveva sempre desiderata, sentiva la gioia che gli esplodeva nel petto e aveva la sicurezza che da quel momento in poi ogni cosa sarebbe andata bene. Si sbagliava.

Nessuna sicurezza su cosa riservi l’immersione in questo viaggio mentale dai toni cupi e misteriosi, ogni elemento è avvolto da un velo di oscurità e intrigo, che difficilmente si riuscirà a svelare senza un’ottima dose di inventiva. E forse neanche in quel caso. 

Il giorno si stava affacciando a rischiarare tutto ciò che la notte aveva coperto. Era una notte di luna piena, una di quelle che trasformano l’aria in velluto.

Volete un indizio?

Leggete con attenzione la quarta di copertina e forse potreste risolvere il mistero che si cela dietro a questo passato distorto e presente contaminato, che si alternano durante la narrazione degli eventi. 

Sarà un viaggio nella mente del protagonista, in quella dell’autore o nella tua?

Dopo i fatti di Portland, Dan Twice, e la sua compagna Dorothy, sono costretti a fuggire in California per costruirsi una nuova vita. La loro quotidianità procede apparentemente tranquilla, ma nella mente di Dan si fanno strada delle reminiscenze che imperterrite scuotono la calma della sua routine, catapultandolo in uno stato di perenne contrasto con la realtà che lo circonda. 

L’AUTORE

Vasile

Gli inizi della carriera di Domenico Vasile trovano la luce con dei poemi che ora sono raccolti in un unico libro “Poemi Inversi”, dopodiché l’autore si è cimentato nella scrittura di racconti brevi e lunghi raccolti ne I Racconti dell’Apocalisse, per poi passare definitivamente alla stesura di romanzi.

In ordine cronologico troviamo il primo romanzo in assoluto scritto da Domenico Vasile Springletown 1980, un poliziesco on the road, successivamente si passa a Le avventure del dott. Franz, un viaggio alla scoperta dell’Egitto e le sue meraviglie. Dopo un lungo periodo di inattività, l’autore si riaffaccia al mondo della scrittura proponendo il suo ultimo lavoro Ipnosi – Nei meandri della mente, un thriller psicologico dai risvolti oscuri, il quale ha avuto un riscontro più che positivo da parte della critica. Lo si evince indubbiamente dalle molteplici recensioni ricevute. La Prigione di Vetro – Il labirinto degli inganni è il sequel di Ipnosi quale secondo capitolo della saga Trilogia della mente. (CS)

x