« Torna indietro

M5S: chi è la donna di Conte per il Quirinale

Silvana Sciarra

M5S, ecco la “donna” di Conte per il Quirinale che fermerà Draghi e Berlusconi

Pubblicato il 29 Dicembre, 2021

Giuseppe Conte ha condiviso il nome in una riunione ristretta: la donna designata per il Quirinale è Silvana Sciarra, giudice della Corte costituzionale. Quelli del Movimento vogliono proporre il nome dopo la quarta votazione per testare le reazioni del centrodestra. Si tratta di fermare Mario Draghi, che deve restare dove è ora: è nel suo elemento a Palazzo Chigi (a garanzia della maggioranza, fino al termine della legislatura). Bisognerebbe anche arginare Silvio Berlusconi.

Silvana Sciarra, ecco chi è

Silvana Sciarra (nella foto) si è laureata in giurisprudenza all’Università di Bari con il massimo dei voti, discutendo la tesi con Gino Giugni. Dal 1994 al 2003 ha insegnato European Labor and Social Law presso l’Istituto universitario europeo di Fiesole. Là ha anche diretto il Dipartimento di diritto (1995-1996) e il Gender Studies Programme (2002-2003).

E’ professoressa Emerita di diritto del lavoro e diritto sociale europeo all’Università di Firenze.

Ha ricevuto il dottorato in giurisprudenza honoris causa dall’Università di Stoccolma nel 2006 e nel 2012 dall’Università di Hasselt. Ha collaborato con la Commissione Europea in numerosi progetti di diritto comparato del lavoro: in questo contesto ha coordinato gruppi di esperti e personalità accademiche provenienti dagli Stati membri.

È stata co-direttore della rivista Giornale di Diritto del Lavoro e di Relazioni Industriali ed è membro dei comitati scientifici di European Law Journal, Comparative Labor Law and Policy Journal, European Journal of Social Law, Sociologia del diritto European Papers. Ha pubblicato studi e ricerche in numerose riviste italiane e straniere.

Il 6 novembre 2014, come è noto, è stata eletta giudice della Consulta (e, per molti esperti, ha ben operato). Lo stesso Conte dice: “Ha firmato con Marta Cartabia e Filomena Perrone la prima sentenza della Corte costituzionale per bocciare una parte de Jobs Act di Renzi”.

Foto quirinale.it, particolare, alla presenza di Giorgio Napolitano

Skip to content