« Torna indietro

Massafra: ‘Che forma hanno le nuvole?’ al teatro Comunale

Pubblicato il 23 Marzo, 2022

“C’è chi, guardando il cielo, vede solo nuvole e chi può vedere draghi, pesci volanti, velieri e pizze con gli asparagi…”

Per la stagione per famiglie ‘L’albero delle storie’, a cura del Teatro delle Forche, domenica 27 marzo 2022, alle ore 18, al Teatro Comunale ‘Nicola Resta’ di Massafra (TA), in scena “Che forma hanno le nuvole?” della compagnia Elea Teatro, produzione Industria Scenica. 

Di Serena Facchini e Ermanno Nardi. Con Serena Facchini e Daniele Pennati.

Spettacolo vincitore di In-Box    Verde 2020, vincitore di Next 2018/19 di Regione Lombardia e finalista al Premio Otello Sarzi 2020.

Massafra (TA) – Teatro Comunale ‘Nicola Resta’ (Piazza Garibaldi). 

Porta ore 17.30. Sipario ore 18.00.

Prenotazione obbligatoria al numero 3246103258. Ticket 5 euro. 

Accesso con green pass rafforzato e mascherina Ffp2, nel rispetto della normativa vigente.

Nemo ha 8 anni, un cane bassotto, due genitori affettuosi e una sorella gemella, Vera, la compagna di tutte le sue avventure. 

Nemo da qualche tempo è triste, pensa di stare antipatico a tutti: a scuola i maestri non lo considerano; nessuno lo sceglie per giocare a palla avvelenata; in mensa non c’è mai un posto per lui. Un giorno però scopre la verità. 

Nessuno lo odia perché in realtà nessuno sa che esiste. Solo Vera lo vede e può parlargli. Lui è il suo amico immaginario. Tutto il mondo di Nemo va in frantumi. Così chiede a Vera di renderlo libero. Ha inizio una serie di avventure alla ricerca di se stesso, tra incontri strampalati con colleghi invisibili, gruppi di autoaiuto per amici immaginari, uffici di ricollocamento. 

Ma cosa succede a un essere immaginario che diventa libero? Nemo scoprirà che la cosa più importante non è il nostro aspetto, ma le azioni che compiamo, come facciamo sentire chi amiamo, come loro fanno sentire noi. Si è invisibili solo se si vuole esserlo. Ognuno è speciale, bisogna solo saperlo vedere. 

Un viaggio magico tra poesia e momenti rocamboleschi, in quel sottile confine in cui i bambini diventano grandi e abbandonano qualcosa per poter crescere.

Scenografie Daniele Pennati e Stefano Zullo. Illustrazioni Stefano Cattaneo. Animazioni video Roberto Polimeno e Stefano Cattaneo. Progetto audio Federico Mammana. Costumi Elisa Bartoli. Disegno luci Marco Grisa.

Età consigliata: 6-10 anni. Durata: 60 minuti. 

L’evento rientra in “Passi Sospesi”, un progetto del Teatro delle Forche sostenuto dal fondo regionale “FSC 14-20: Patto Per La Puglia. Interventi Per la Tutela e Valorizzazione dei Beni Culturali e per la Promozione del Patrimonio Immateriale. Custodiamo la Cultura in Puglia 2021 – Misure di sviluppo per lo spettacolo e le attività culturali” e dal Comune di Massafra.