« Torna indietro

Mestre, flash mob “Inclusivamente insieme per i diritti umani” promosso dai ragazzi della scuola ‘Manuzio’

Pubblicato il 6 Dicembre, 2021

6.12.2021 – Il “flash mob”, una forma artistica di espressione che vuole nel contempo lanciare un messaggio, e che sta prendendo sempre più piede: ad  utilizzarla, questa volta, sono stati, con un suggestivo e coloratissimo spettacolo, gli studenti della scuola “Manuzio” di Mestre.

    Questa mattina, nel giardino dell’istituto, è stato dato vita al flash mob “Inclusivamente insieme per i diritti umani”, un’iniziativa educativo-didattica nell’ambito dei Progetti di Inclusione ed Educazione civica che la scuola promuove per i ragazzi.

    Presenti allo spettacolo, tra gli altri, oltre ai docenti della “Manuzio” e a una rappresentanza dei genitori, l’assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini, la dirigente scolastica, Cristina Stocco, la presidente cittadina e regionale dell’Anffass, Graziella Peroni.

    “Oltre a farvi i complimenti – ha sottolineato Venturini nel suo saluto ai ragazzi – per questo bellissimo evento a cui avete dato vita, vorrei anche ringraziarvi, a nome dell’intera città, per il messaggio che avete lanciato questa mattina: le differenze non esistono e si possono, e si debbono, finalmente superare tutti gli stereotipi che ci sono su questo argomento, che sono in effetti solo nella nostra testa.”

    Il flash mob, promosso in occasione delle Giornate per le Persone con Disabilità e per i Diritti umani, ha visto l’esposizione di cartelli, riflessioni dei ragazzi, interventi per ricordare quando hanno detto sulla loro disabilità, persone famose come Beethoven o Roosevelt: il tutto corredato dall’accompagnamento musicale realizzato, con chitarre e tastiere, sempre dagli stessi studenti.