« Torna indietro

Milano: come spostarsi nell’Area C

Il centro di Milano è regolato dall’Area C, una zona che coincide con la ZTL delimitata dalla Cerchia dei Bastioni, dotata di 43 varchi di cui 7 a uso esclusivo del trasporto pubblico. Ogni movimento di entrata/uscita lungo i varchi è predisposto a sorveglianza costante, grazie al sistema di telecamere di ultima generazione.

Pubblicato il 27 Ottobre, 2022

Milano è sicuramente la città più vivace d’Italia. Non ha rivali dal punto di vista del dinamismo e della produttività a 360°, a livello economico, finanziario e culturale.

È una metropoli che punta in alto, con le guglie del Duomo, eleganti ed evocative di un passato glorioso, e con i grattacieli, maestosi e non meno raffinati. Rappresenta il luogo in cui passato, presente e futuro scorrono in un unico tempo, tipicamente milanese, in cui ogni cosa è in mutamento. Verso l’innovazione costante, un nuovo miraggio, la ricerca di tutto ciò che si rivela progresso e attivismo.

Milano è anche il suo centro. Un polo denso di vitalità, per la cultura, il turismo e gli affari. Una zona che è accessibile a tutti: ai pedoni, alle biciclette, ai monopattini elettrici, ai mezzi pubblici e persino alle macchine. È una città dotata di una mobilità tra le più all’avanguardia d’Europa, rigorosamente portata avanti con un obiettivo ben preciso: quello della smart mobility e di un progetto che vede il capoluogo lombardo affermarsi come smart city.

Una zona in particolare è il fulcro di questo progetto, ovvero la cosiddetta Area C, in cui spostarsi è semplice, anche se si devono seguire regole ben precise.

La mobilità nel centro di Milano: l’Area C

Il centro di Milano è regolato dall’Area C, una zona che coincide con la ZTL delimitata dalla Cerchia dei Bastioni, dotata di 43 varchi di cui 7 a uso esclusivo del trasporto pubblico. Ogni movimento di entrata/uscita lungo i varchi è predisposto a sorveglianza costante, grazie al sistema di telecamere di ultima generazione.

I varchi che delimitano l’Area C sono attivi tutta la settimana, con l’eccezione del sabato e dei festivi, per un orario che va dalle 7:30 alle 19:30. L’accesso è a pagamento per tutti i veicoli con la sola eccezione dei seguenti:

  • Vetture predisposte per il trasporto di disabili. È necessario siano dotate di apposito contrassegno con indicato il titolare del beneficio;
  • Vetture che effettuano il trasporto delle persone che necessitano di assistenza sanitaria presso il pronto soccorso e l’ospedale;
  • Vetture che lavorano per conto dell’amministrazione comunale;
  • Vetture di Forze Armate, Forze di Polizia, Polizia Locale, Vigili del Fuoco, associazioni alle quali è stato concesso tale beneficio;
  • Vetture elettriche, motocicli, ciclomotori e velocipedi;
  • Veicoli ibridi di classe M1. Per le categorie M2, M3, N1, N2 e N3 è previsto l’accesso gratuito fino alla seguente data: 1° ottobre 2023.

Tutti i soggetti che non viaggiano a bordo di mezzi che si trovano in tali categorie hanno diritto all’accesso dell’Area C solo in seguito al pagamento del ticket, attivato in maniera specifica per la targa del mezzo. L’Area C è organizzata al suo interno mediante una rete di corsie e parcheggi riservati, che la rendono maggiormente vivibile e altamente organizzata.

Il ticket ha validità giornaliera ed è utilizzabile per tutte le operazioni di entrata e uscita all’interno dei varchi predisposti. La targa viene riconosciuta attraverso il sistema di videosorveglianza automatizzato al quale abbiamo accennato prima.

Un modo veloce e semplice per pagare l’Area C

C’è un modo semplice, veloce e comodo, per accedere al centro storico del capoluogo lombardo: quello di pagare l’Area C di Milano con Telepass. Si tratta di un sistema introdotto dalla storica azienda attiva nel mondo della mobilità urbana ed extraurbana, da sempre promotrice di soluzioni innovative e pratiche da fruire. Ovviamente, quella per l’Area C non fa eccezione.

Telepass permette di accedere con immediatezza all’Area C, senza la necessità di trovarsi a viaggiare con il dispositivo a bordo. Infatti, il riconoscimento avviene direttamente tramite la targa della vettura.

Il pagamento può essere eseguito attraverso l’addebito sul conto corrente e secondo una cadenza trimestrale. Riguarda il singolo ingresso giornaliero e permette di entrare e uscire dal centro di Milano, nel corso dello stesso giorno, ogni volta che lo si desidera.

L’attivazione del servizio Telepass per l’Area C di Milano

Attivare il servizio predisposto da Telepass non è difficile. Le modalità possibili sono due: la prima è attraverso il sito ufficiale, effettuando l’accesso all’area riservata; la seconda è tramite l’innovativa App Telepass. Si tratta di un sistema fruibile direttamente da smartphone, sia esso Android o iOS, facile da scaricare e sempre a portata di mano.

Con l’App di Telepass è possibile disporre in pochi passaggi dell’accesso all’Area C di Milano, verificare di averlo fatto (qualora sorgesse il dubbio), controllare ogni volta che lo si preferisce il saldo dei movimenti. Un sistema che presenta un’immediatezza impareggiabile per la fruizione dell’Area C, a cui si aggiungono ulteriori servizi di mobilità unici.

Gli altri servizi di Telepass per l’Area C

Oltre al semplice accesso per quanto riguarda l’Area C, Telepass mette a disposizione diversi servizi aggiuntivi e interessanti, come l’accesso ai parcheggi convenzionati, la sosta nelle strisce blu, il noleggio di monopattino e bici sharing, la ricarica dei mezzi elettrici, e molto, molto altro.

I servizi di Telepass per l’Area C di Milano permettono di vivere al meglio gli spostamenti. Soluzioni realizzate nell’ottica della smart mobility, pensate per offrire un valore aggiunto anche a quanti a Milano hanno la propria residenza, sono pendolari o semplicemente vi si recano occasionalmente per motivi di lavoro o di vacanza.

Skip to content