« Torna indietro

Milazzo, Andrea Sposari trasforma cabina E-Distribuzione in un’opera Street Art

L’artista Andrea Sposari ha realizzato un’opera Street art a Milazzo, in presenza del Sindaco, Pippo Midili, e nel rispetto delle norme anti-covid, in via Enrico Cosenz, sulle pareti di un impianto elettrico che E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica a media e bassa tensione, ha realizzato, lo scorso anno, per garantire la distribuzione dell’energia elettrica nel territorio.

Pubblicato il 11 Marzo, 2021

L’artista Andrea Sposari ha realizzato un’opera Street art a Milazzo, in presenza del Sindaco, Pippo Midili, e nel rispetto delle norme anti-covid, in via Enrico Cosenz, sulle pareti di un impianto elettrico che E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica a media e bassa tensione, ha realizzato, lo scorso anno, per garantire la distribuzione dell’energia elettrica nel territorio.

L’artista Andrea Sposari, in arte Spos.Art, è un surrealista a cui piace raccontare storie, mescolare concetti scientifici con umanesimo e psicologia, in una formula figurativa che mette sempre al centro l’uomo. L’opera, dal titolo “Perché noi siamo Dei”, è un tributo al territorio milazzese, raffigurato come un bambino protetto dall’abbraccio materno del mare.

Da anni impegnata in un progetto di street art sulle proprie infrastrutture elettriche, E-Distribuzione ha subito valutato positivamente quanto proposto dall’artista, lo scorso ottobre, ed ha, quindi, deciso di sostenerlo e di concedergli l’utilizzo delle pareti della propria infrastruttura elettrica.

Ad oggi, sono ormai centinaia le cabine di E-Distribuzione su cui sono state realizzate opere di Street Art ispirate anche a temi vicini all’azienda quali territorio, sostenibilità, innovazione e persone. I tanti artisti e writer coinvolti, ciascuno con il proprio linguaggio, il proprio talento e la propria creatività, sono riusciti a trasformare le cabine in vere e proprie opere d’arte integrandole, in modo a volte sorprendente, nei territori urbani ed extraurbani del Paese, dal Piemonte alla Sicilia. In particolare, questa è la prima opera realizzata nella provincia di Messina.

Skip to content