« Torna indietro

Mira, in arrivo sei postazioni per la ricarica delle auto elettriche: ecco dove

Pubblicato il 21 Febbraio, 2022

L’assessore alla Mobilità e all’Ambiente Barberini: “Un intervento concreto all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione

21.2.2022 – La Giunta comunale di Mira ha deliberato l’approvazione del protocollo d’intesa con la società Enel X Mobility, selezionata a seguito di relativo avviso per la manifestazione d’interesse, per l’installazione su suolo pubblico di colonnine di ricarica auto alimentate a energia elettrica, distribuite su tutto il territorio comunale.

Le postazioni, ciascuna con due posti auto e dotate delle migliori tecnologie di settore, saranno collocate nei seguenti indirizzi: via Di Vittorio-piscine/tennis; via Veneto-parcheggio Poste; via Mocenigo-parcheggio; via Lanza-parcheggio vicino piazza San Nicolò; via Val Di Sieve-parcheggio vicino piazzetta Borbiago; via Del Castagno-parcheggio Piazza Vecchia. I lavori partiranno già nelle prossime settimane.

L’investimento è interamente a carico della società che garantirà un primo periodo di servizio di almeno 5 anni, mentre le porzioni di suolo interessate vengono messe a disposizione per 10 anni rinnovabili.

Di pari passo con l’arrivo delle colonnine, sarà incentivata l’attività di comunicazione e informazione della cittadinanza sulla possibilità di usufruire di questa nuova opzione.

“La mobilità sostenibile – spiega l’assessore Maurizio Barberini – non consiste solo in alternative di spostamento più rispettose dell’ambiente, da incentivare, ma è anche un importante fattore di sviluppo e occupazione. Soprattutto d’inverno si parla molto dei valori elevati del Pm10, le polveri sottili, che fanno scattare le allerte e i conseguenti blocchi del traffico per i veicoli più datati. Ecco: quello che andiamo a compiere è un intervento concreto, tangibile, per la riduzione delle emissioni in atmosfera, l’abbattimento dell’inquinamento acustico e il miglioramento della qualità della vita. Un passo concreto per la città e per i miresi, all’insegna dell’innovazione, a costo zero per l’Amministrazione comunale”.