« Torna indietro

Mira, nuovi investimenti in opere pubbliche

Pubblicato il 17 Febbraio, 2022

L’assessore al Bilancio Zaccarin: “Altri 3.785.000 euro per la città e il nostro territorio. Interveniamo su necessità irrisolte da anni”

17.2.2022 – La manutenzione e l’arredo urbano in riviera San Pietro. La ristrutturazione e la valorizzazione del polo sportivo di Valmarana. La prevenzione del rischio idraulico. E la messa in sicurezza dei ponti.

Sono i nuovi lavori previsti nell’ambito della variazione di bilancio approvata nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale, con l’iscrizione di alcune opere pubbliche che vanno ad aggiungersi a quelle già previste per il triennio 2022-24.

In particolare, nella manovra è stato finanziato con un contributo statale di 125 mila euro l’intervento di manutenzione straordinaria dei marciapiedi e dell’arredo urbano di riviera San Pietro, fondi aggiuntivi all’impegno del Comune da 70 mila euro per progettazioni funzionali alle risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) in arrivo.

Con lo stesso atto, inoltre, è stato raddoppiato il valore dei lavori di integrale ristrutturazione e valorizzazione del polo sportivo Valmarana, compresa la realizzazione del palazzetto dello sport, dove il fondo passa da 2 a 4 milioni di euro, nell’ambito delle risorse previste dai Piani Integrati dello stesso Pnrr e secondo la quota assegnata dalla Città Metropolitana.

Il quadro si completa con l’inserimento di un ulteriore stralcio afferente la prevenzione del rischio idraulico, pari a 670 mila euro, nonché con la messa in sicurezza dei ponti, per atri 990 mila euro, opere che saranno cantierate dopo l’assegnazione dei trasferimenti contemplati dalla legge statale di Bilancio 2019.

“Tutte le risorse oggetto della manovra sono vincolate, per il loro impiego, all’affidamento dei lavori in un lasso temporale definito – spiega l’assessore al Bilancio Fabio Zaccarin –. Circostanza che obbliga tutti gli attori coinvolti a essere solerti per non perdere nemmeno una piccola trance dei finanziamenti che richiedono flessibilità e velocità decisionale in tutte le fasi previste per l’iter, e non ultima una visione di insieme. Tant’è che le opere che verranno finanziate dai vari contributi dello Stato e del Pnrr rientrano nella programmazione di questa amministrazione di interventi volti a dare risposte a necessità della città e del territorio mirese irrisolte da anni. Un’occasione unica – conclude l’assessore – da cogliere per superare, finalmente, queste carenze ataviche”.

Skip to content