« Torna indietro

Fondi, lutto in città per la scomparsa di Alberto Alberti

Pubblicato il 27 Dicembre, 2021

Il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto, l’amministrazione e il Consiglio si uniscono al dolore della famiglia Alberti per la scomparsa del presidente onorario dell’Associazione “Gruppo dei Dodici”. Le esequie saranno celebrate il 28 dicembre alle ore 15.00 nella chiesa di Nostra Signora di Coromoto, Largo Nostra Signora di Coromoto (Viale dei Colli Portuensi) in Roma.

Alberto Alberti è stato uno dei principali promotori della via “Francigena del Sud” e, sin dalla fondazione del sodalizio, ha messo la sua grande cultura e il suo spirito di infaticabile camminatore al servizio della collettività.

La triste notizia arriva a qualche giorno dall’approvazione in Consiglio comunale della DMO “Francigena Sud nel Lazio” che aveva tra i suoi principali promotori proprio il compianto Alberto Alberti.

Il presidente del Gruppo dei Dodici ci ha lasciato ma, affinché i suoi insegnamenti vivano ancora a lungo, pubblichiamo una sua riflessione sul pellegrinaggio.

“𝐼𝑙 𝑐𝑎𝑚𝑚𝑖𝑛𝑜 𝑎𝑖𝑢𝑡𝑎 𝑎 𝑠𝑝𝑜𝑔𝑙𝑖𝑎𝑟𝑒 𝑖𝑙 𝑣𝑖𝑎𝑛𝑑𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑑𝑎𝑙𝑙’𝑖𝑝𝑜𝑐𝑟𝑖𝑠𝑖𝑎 𝑒 𝑑𝑎𝑙𝑙𝑒 𝑎𝑚𝑝𝑜𝑙𝑙𝑜𝑠𝑖𝑡𝑎̀. 𝐷𝑒𝑐𝑖𝑑𝑒𝑟𝑒 𝑑𝑖 𝑐𝑎𝑚𝑚𝑖𝑛𝑎𝑟𝑒 𝑠𝑖𝑔𝑛𝑖𝑓𝑖𝑐𝑎 𝑒𝑠𝑠𝑒𝑟𝑒 𝑝𝑟𝑜𝑛𝑡𝑖 𝑎 𝑐𝑎𝑚𝑏𝑖𝑎𝑟𝑒 𝑙𝑎 𝑝𝑟𝑜𝑝𝑟𝑖𝑎 𝑣𝑖𝑡𝑎. 𝐿𝑒 𝑟𝑎𝑔𝑖𝑜𝑛𝑖 𝑝𝑒𝑟 𝑓𝑎𝑟𝑒 𝑢𝑛 𝑝𝑒𝑙𝑙𝑒𝑔𝑟𝑖𝑛𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑠𝑜𝑛𝑜 𝑡𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑒 𝑑𝑖𝑣𝑒𝑟𝑠𝑒 𝑐𝑜𝑚𝑒 𝑠𝑜𝑛𝑜 𝑑𝑖𝑣𝑒𝑟𝑠𝑒 𝑙𝑒 𝑝𝑒𝑟𝑠𝑜𝑛𝑎𝑙𝑖𝑡𝑎̀ 𝑑𝑒𝑔𝑙𝑖 𝑒𝑠𝑠𝑒𝑟𝑖 𝑢𝑚𝑎𝑛𝑖. 𝐼𝑛 𝑝𝑎𝑠𝑠𝑎𝑡𝑜 𝑠𝑖 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑖𝑣𝑎 𝑝𝑒𝑟 𝑢𝑛𝑎 𝑔𝑟𝑎𝑧𝑖𝑎 𝑑𝑎 𝑐ℎ𝑖𝑒𝑑𝑒𝑟𝑒, 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑟𝑒𝑚𝑖𝑠𝑠𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑖 𝑝𝑒𝑐𝑐𝑎𝑡𝑖, 𝑝𝑒𝑟 𝑚𝑜𝑡𝑖𝑣𝑖 𝑑𝑖 𝑖𝑠𝑡𝑟𝑢𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒, 𝑝𝑒𝑟 𝑠𝑐𝑜𝑛𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑢𝑛𝑎 𝑝𝑒𝑛𝑎, 𝑝𝑒𝑟 𝑖𝑙 𝑐𝑢𝑙𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑟𝑒𝑙𝑖𝑞𝑢𝑖𝑒 𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑔𝑢𝑎𝑟𝑖𝑟𝑒 𝑑𝑎 𝑢𝑛𝑎 𝑚𝑎𝑙𝑎𝑡𝑡𝑖𝑎. 𝑂𝑔𝑔𝑖 𝑐ℎ𝑖 𝑠𝑖 𝑚𝑒𝑡𝑡𝑒 𝑖𝑛 𝑐𝑎𝑚𝑚𝑖𝑛𝑜 𝑙𝑜 𝑓𝑎 𝑝𝑒𝑟 𝑎𝑙𝑙𝑜𝑛𝑡𝑎𝑛𝑎𝑟𝑠𝑖 𝑑𝑎𝑙 𝑝𝑟𝑜𝑝𝑟𝑖𝑜 𝑣𝑖𝑠𝑠𝑢𝑡𝑜, 𝑢𝑠𝑐𝑖𝑟𝑒 𝑑𝑎 𝑠𝑐ℎ𝑒𝑚𝑖 𝑑𝑖 𝑣𝑖𝑡𝑎 𝑎𝑛𝑔𝑢𝑠𝑡𝑖, 𝑐𝑜𝑛𝑜𝑠𝑐𝑒𝑟𝑒 𝑛𝑢𝑜𝑣𝑎 𝑔𝑒𝑛𝑡𝑒, 𝑢𝑠𝑖 𝑒 𝑐𝑜𝑠𝑡𝑢𝑚𝑖 𝑑𝑖𝑣𝑒𝑟𝑠𝑖 𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎𝑠𝑐𝑖𝑎𝑟𝑒 𝑟𝑢𝑜𝑙𝑖 𝑠𝑜𝑐𝑖𝑎𝑙𝑖 𝑐𝑜𝑑𝑖𝑓𝑖𝑐𝑎𝑡𝑖. 𝐿𝑎 𝑉𝑖𝑎 𝐹𝑟𝑎𝑛𝑐𝑖𝑔𝑒𝑛𝑎 𝑒̀ 𝑖𝑙 𝑐𝑎𝑚𝑚𝑖𝑛𝑜 𝑐ℎ𝑒 𝑎 𝑚𝑖𝑜 𝑎𝑣𝑣𝑖𝑠𝑜 ℎ𝑎 𝑙𝑒 𝑝𝑜𝑡𝑒𝑛𝑧𝑖𝑎𝑙𝑖𝑡𝑎̀ 𝑚𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜𝑟𝑖 𝑝𝑒𝑟 𝑢𝑛𝑎 𝑟𝑖𝑝𝑟𝑒𝑠𝑎 𝑑𝑒𝑙 𝑡𝑢𝑟𝑖𝑠𝑚𝑜 𝑙𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑒 𝑐𝑜𝑛𝑠𝑎𝑝𝑒𝑣𝑜𝑙𝑒 𝑖𝑛 𝐼𝑡𝑎𝑙𝑖𝑎. 𝐿𝑎 𝐹𝑟𝑎𝑛𝑐𝑖𝑔𝑒𝑛𝑎 𝑒̀ 𝑢𝑛 𝑝𝑎𝑡𝑟𝑖𝑚𝑜𝑛𝑖𝑜 𝑝𝑟𝑒𝑧𝑖𝑜𝑠𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑙’𝐼𝑡𝑎𝑙𝑖𝑎, 𝑐ℎ𝑒 𝑣𝑎𝑙𝑜𝑟𝑖𝑧𝑧𝑎 𝑡𝑒𝑠𝑜𝑟𝑖 𝑑𝑖 𝑠𝑡𝑜𝑟𝑖𝑎, 𝑠𝑝𝑖𝑟𝑖𝑡𝑢𝑎𝑙𝑖𝑡𝑎̀, 𝑑’𝑎𝑟𝑡𝑒, 𝑑𝑖 𝑐𝑢𝑙𝑡𝑢𝑟𝑎, 𝑒 𝑏𝑒𝑛𝑖 𝑎𝑚𝑏𝑖𝑒𝑛𝑡𝑎𝑙𝑖”.

x