« Torna indietro

Paolo Micai

Paolo Micai, ucciso dal Covid: dopo 3 mesi, il funerale mercoledì 24 giugno

Paolo Micai, opo 3 mesi, il funerale mercoledì 24 giugno

Pubblicato il 23 Giugno, 2020

Paolo Micai, nome conosciuto e stimato da tutto il mondo del giornalismo e della comunicazione, in città e non solo, avrà il suo funerale, dopo 3 mesi, per via della sospensione dei riti funebri imposti dalle normative anti-contagio e del lockdown.

“Tu sarai in mezzo a noi, le tue ceneri avranno le preghiere e la benedizione, la tua cassa gialla con cui hai girato il mondo non conterrà l’attrezzatura del grande professionista che eri ma potrà essere riempita di biglietti, pensieri, fiore che ognuno vorrà lasciare” – scrivono la moglie e la figlia sulla sua pagina Facebook.

Aveva iniziato da giovanissimo, la professione, a soli 17 anni, a Telegenova come apprendista. Nel 1985, dopo 6 anni in servizio a Tivuesse, era passato a Mediaset per la quale aveva realizzato reportage e documentari da tutto il mondo.

Paolo Micai è morto a soli 60 anni, il 24 marzo scorso, ucciso dal Covid, dopo appena una settimana di ricovero all’Ospedale San Martino. Nell’ultimo mese, poco prima di ammalarsi, aveva raccontato in prima linea il dramma della pandemia accompagnando con le sue immagini i racconti dei giornalisti dalle città e dai paesi più colpiti.

Il funerale del cameraman e giornalista Paolo Micai si terranno mercoledì 24 giugno alle 10:30 nella chiesa dell’Annunziata di Sturla.

Skip to content