« Torna indietro

Furti in casa a Sezze, cittadino perseguitato da ronde e gruppi whatsApp…

Pubblicato il 11 Marzo, 2022

“Buona sera, sono Augusto abito a Ceriara di Sezze”.
Inizia così un lungo post social attraverso il quale un cittadino setino intende denunciare quella che, a suo dire, sta diventando una vera e propria persecuzione.
“Da qualche giorno – continua il messaggio – sui gruppi che ultimamente sono stati creati per acciuffare i ladri è stata segnalata la famosa Punto grigia con targa cx 345 ds (la mia punto cx 354 ds). Volevo dirvi che avete stufato (abbiamo edulcorato visto che il pensiero di Augusto era molto più colorito, n.d.r) di segnalare auto che magari sono di persone oneste che come me salgono su a Sezze per lavoro o per parenti”.
Una persona in difficoltà, che ha l’unico torto di avere un’auto simile, anche nella targa, a quella che spesso è stata segnalata in questi giorni come ‘sospetta’.
“Da tre giorni – prosegue Augusto – sono perseguitato dai carabinieri. La dovete finire di segnalare senza motivo. Anche se ho la coscienza pulita la mia reputazione per colpa vostra è cambiata”.
In effetti i carabinieri di Sezze, che stanno battendo tutte le piste possibili per cercare di arrivare alla soluzione della vicenda, hanno anche proceduto alla perquisizione del mezzo di questo signore (cosa che rientra pienamente nelle loro facoltà), e la cosa non sarebbe passata inosservata minando, a suo dire, la sua reputazione. Ovviamente nell’auto non è stato nulla di strano.
A Sezze ci sono persone che ormai da settimana non vivono più per paure di essere derubati in casa propria, e questo porta a derive pericolose, come quella denunciata da Augusto e come le fucilate che ormai, sempre più spesso, si avvertono distintamente in tutta la conca di Suso.

x