« Torna indietro

Profughi afghani in fuga: appello del PD di Ragusa per proporre la città come punto di accoglienza

Con la presa di Kabul da parte dei talebani, l’Afghanistan si avvia a ritornare sotto l’Emirato islamico. Migliaia i profughi in fuga e molti sono già arrivati in Italia. Tanti i sindaci che si sono mobilitati nell’ottica dell’accoglienza: da Milano a Roma, da Bolzano a San Giorgio a Cremano (Napoli), da Ferrara a Bari, molti primi cittadini di ogni schieramento politico hanno dato la loro disponibilità.

E Ragusa? Dalla segreteria cittadina del Partito Democratico arriva un appello al sindaco Peppe Cassì. “Siamo in apprensione per le immagini che vediamo e le notizie che ci arrivano dall’Asia meridionale: temiamo, come molti, che il ritorno degli estremisti islamici nel Paese sia un enorme rischio per la tenuta democratica dell’Afghanistan e per il rispetto dei diritti umani, soprattutto delle donne e dei bambini.”

Al sindaco della città di Ragusa chiediamo una presa di posizione, in particolar modo per quanto riguarda la disponibilità dell’Ente ad attivarsi per l’accoglienza di chi sta scappando dal Paese. In queste circostanze, offrire un luogo sicuro dove potersi rifugiare è un atto di generosità e di rispetto nei confronti di un popolo, quello afghano, costretto da troppi anni a vivere in un costante clima di incertezza e terrore.”

x