« Torna indietro

rimorchiatore affondato

Rimorchiatore affondato: il comandante è l’unico superstite (VIDEO)

rimorchiatore affondato

Pubblicato il 19 Maggio, 2022

ll comandante, un 63enne nato a Catania, è l’unico sopravvissuto ed è attualmente ricoverato nell’ospedale Di Venere di Bari.

YouTube video

E’ di cinque morti e un superstite il bilancio definitivo dell’affondamento di un rimorchiatore Franco P avvenuto ieri sera a cinquanta miglia dalla costa di Bari, in acque internazionali.

La conferma arriva da fonti inquirenti.

Gli altri cinque componenti dell’equipaggio che erano a bordo, due pugliesi di Bari e Molfetta, due marchigiani e un tunisino, sono stati individuati in mare dopo ore di ricerche e quattro già recuperati.

I loro corpi nelle prossime ore saranno trasportati da una motovedetta della Guardia Costiera nel porto di Bari.

In serata arriverà a Bari anche il pontone che era agganciato al rimorchiatore.

Il mezzo affondato, partito da Ancona e diretto in Albania, stava trainando il pontone che nel porto di Durazzo doveva essere impiegato per lavori marittimi.

Dopo l’affondamento, un altro rimorchiatore che era in zona ha recuperato il pontone alla deriva ed è ora in viaggio verso le coste pugliesi. Gli 11 a bordo sono in buone condizioni e sono, oltre al comandante superstite, gli unici testimoni oculari del naufragio. 

“Verosimilmente – è stato spiegato dalla Guardia costiera – la repentinità dell’affondamento non ha consentito all’equipaggio di utilizzare i mezzi di salvataggio. Lo stesso allarme non è arrivato dal rimorchiatore ma dal motopontone che si è accorto della situazione di emergenza e subito dopo aver lanciato l’allarme ci ha comunicato che il rimorchiatore era già affondato”.

La Procura di Bari ha aperto un fascicolo con le ipotesi di reato di naufragio e omicidio colposo. L’indagine, delegata alla Capitaneria di Porto, è coordinata dal procuratore Roberto Rossi con la sostituta di turno Luisiana Di Vittorio.

Valeria Mancinelli

La sindaca di Ancona Valeria Mancinelli esprime “il proprio cordoglio e la propria vicinanza alle famiglie e ai lavoratori coinvolti nell’incidente che tra ieri sera e questa notte ha colpito in mare un rimorchiatore a 50 miglia dalla costa di Bari, partito da Ancona per trainare un pontone alla volta dell’Albania”.

“Il Comune di Ancona tramite l’assessore al Porto Ida Simonella – ha detto la prima cittadina – è in contatto con il Comandante della Capitaneria Di Porto De Carolis, che ci ha informato della tragedia.

“Mi unisco con sinceri sentimenti di vicinanza al dolore delle famiglie – prosegue la prima cittadina – per questo incidente avvenuto a persone che stavano svolgendo il loro lavoro, ed esprimo solidarietà all’azienda Ilma di Ancona, proprietaria del rimorchiatore, che sta vivendo questo momento tragico, e a tutta la comunità del Porto”.