« Torna indietro

ariano irpino peculato

Ritrova la bici rubata online e si finge acquirente, fermati due ventenni

Furti in cantina, nei luoghi di lavoro, nei supermercati. Parma, città sempre aperta alla circolazione delle biciclette, deve fare però i conti anche con un considerevole bottino di furti delle stesse nelle più disparate modalità. L’ultimo caso riguarda un cittadino che, dopo aver denunciato ai Carabinieri la scomparsa del mezzo, lo ha ritrovato in vendita su un sito internet. Accordatosi con la Questura di Parma, la vittima del furto si è finto interessato all’acquisto e ha preso appuntamento con i venditori. All’incontro, si sono presentati due agenti ed è stato constatato che il mezzo rubato era proprio quello appartenente a chi ne aveva denunciato il furto. I due ragazzi, 20enni di nazionalità italiana, sono stati fermati con l’accusa di furto a scopo di ricettazione.

Stefano Ravaglia

x