« Torna indietro

Riuscirà Mentana sabato a “far parlare” i candidati regionali?

Riuscirà Mentana sabato a “far parlare” i candidati regionali?

Pubblicato il 27 Agosto, 2020

Una campagna elettorale d’agosto penalizzerebbe anche il più volenteroso. Se non fosse per il vescovo di Macerata, monsignor Nazzareno Marconi, che prova a mettere un po’ di idrolitina alla competizione, prima invitandoli tutti e cinque a casa sua, poi a una benedizione collettiva all’Istituto San Giuseppe il 5 settembre, una competizione così moscia rimarrebbe negli annali. Temi principali: biciclette, piante e arredi urbani, le inevitabili buche. Questo per ciò che riguarda il capoluogo di provincia.

Ma è con speranza che guardiamo a sabato in ambito regionale. Alla Comunità Capodarco di Fermo arriverà Enrico Mentana a moderare un dibattito, il primo scontro, che speriamo feroce, tra i candidati Governatori: Francesco Acquaroli per il centrodestra, Maurizio Mangialardi per il centrosinistra, Gian Mario Mercorelli per il M5S e gli outsider Fabio Pasquinelli per la Lista Comunista, Anna Maria Iannetti per il Movimento 3V (Vaccini Vogliamo Verità), Alessandra Contigiani per il Fronte sovranista italiano e Sabrina Banzato per Vox Italia.

Non è che spostandoci ad Ancona le cose cambino. Anche qui c’è una certa rilassatezza sugli argomenti. Chi si deve preoccupare di più, per esempio Mangialardi, che è dato indietro nei sondaggi (sia per il mancato patto con il Movimento 5S sia per una ricostruzione terremoto fallimentare che viene imputata a coloro che hanno governato sinora), lo fa proprio contestando all’avversario principale Acquaroli il basso profilo.

Insomma, nessuno dei due parla nè attacca troppo. E’ per questo che speriamo in Mentana (a cui non piace Acquaroli per via della partecipazione a una cena “galeotta”, “è un impresentabile” scrisse) affinchè garantisca, nel pieno rispetto della deontologia professionale, un vivace dibattito. Cominciando dalla questione clou di queste elezioni: perché Movimento 5S e Pd non si sono accordati, nonostante le pressioni del premier Conte e dei vertici dei partiti?

About Post Author

Skip to content