« Torna indietro

La Russia crollerà e sarà smembrata così: e a dirlo non è un Paese “ostile” a Mosca…

Pubblicato il 29 Aprile, 2022

La Russia crollerà e non esisterà più. Un’ipotesi clamorosa, proprio mentre infuria il conflitto in Ucraina voluto da Putin e avanzata con tanto di dettagli non da uno dei Paesi considerati ostili dal Cremlino o da organi di stampa schierati col popolo ucraino. E’ ancor più clamoroso della notizia, se possibile, chi la diffonde…

Russia

E’ stata la televisione di stato cinese a mostrare una mappa che raffigura tra quali paesi la Russia sarà divisa dopo il suo crollo. Proprio così, la Cina ha già immaginato lo smembramento del territorio che viene percepito come l’impero dello zar Putin.

“È un coltello nella schiena o solo una pacca di un fratello maggiore?”, commentano increduli gli stessi organi di informazione ucraini. Sospetto comprensibile, considerato l’atteggiamento ambiguo avuto finora da Pechino, che, di recente, ha, addirittura, manifestato apertamente di essere amico della Russia.

“La Cina continuerà ad aumentare il coordinamento strategico con la Russia a prescindere dalla volatilità internazionale”, così secondo una nota, di appena 10 giorni fa, del ministero degli Esteri sull’incontro tenuto a Pechino dal viceministro degli Esteri Le Yucheng con l’ambasciatore russo Andrey Denisove diffuda dall’agenzia di stampa svizzera Keystone-Ats.

“Indipendentemente da come cambierà la situazione internazionale, la Cina rafforzerà la cooperazione strategica con la Russia per promuovere un nuovo modello di relazioni internazionali e una comunità con un futuro condiviso per l’umanità. La Cina, come sempre, rafforzerà il coordinamento strategico con la parte russa, realizzerà una cooperazione vantaggiosa per tutti e salvaguarderà congiuntamente gli interessi comuni di entrambe le part“, recita la nota.

Cosa è cambiato 10 giorni dopo?

Russia

A pubblicare la nuova mappa mondiale è la pagina Twitter di giornalisti e fotografi ucraini Tpyxa News. Qui vengono solitamente postati video e foto dalla guerra in Ucraina. Immagini di bombardamenti, di civili in fuga, di ospedali colpiti. Oggi però il post sconvolgente con una cartina di come sarà il mondo dopo la fine del conflitto iniziato da Vladimir Putin il 24 febbraio scorso. In sostanza, il presidente russo ne uscirà sconfitto totalmente e la Russia sarà cancellata.

La mappa, secondo quanto riporta Tpyxa, è stata mostrata dalla China Central Television o Televisione Centrale Cinese, CCTV, la più grande emittente televisiva della Cina continentale, controllata dallo Stato e suddivisione dell’Amministrazione statale di radio, cinema e televisione del Governo centrale della Repubblica Popolare Cinese.

Secondo la cartina, Mosca sarà di fatto annessa alla Bielorussia. L’Ucraina non solo prenderà i territori del Donbass e della Crimea ma avrà anche la regione di Rostov, Belgorod, Kursk Brjansk. L‘Estonia si prende San Pietroburgo, la Finlandia triplicherà il suo territorio e la Norvegia tutta la costa artica. Il resto della Russia, in sostanza tutta la parte orientale diventerà territorio di KazakistanMongoliaCina Stati Uniti.