« Torna indietro

San Donà di Piave, al via la stagione teatrale al teatro Astra

25.11.2021 – Questo fine settimana sarà festosa la riapertura del sipario per il Teatro Metropolitano Astra di San Donà di Piave. Dopo una troppo lunga attesa finalmente gli appassionati dello spettacolo dal vivo potranno nuovamente incontrarsi in sicurezza, per vivere insieme l’emozione del rito del teatro ed applaudire dal vivo gli artisti.

La rassegna Visioni inizia con Silvio Orlando – di scena venerdì 26 e sabato 27 novembre ore 21 – interprete e regista de La vita davanti a sé tratto dal romanzo “La Vie Devant soi” di Romain Gary. È la storia di Momò, bimbo arabo di dieci anni che vive nel quartiere multietnico di Belleville nella pensione di Madame Rosa, anziana ex prostituta ebrea che ora sbarca il lunario prendendosi cura degli “incidenti sul lavoro” delle colleghe più giovani.

Pubblicato nel 1975, poi adattato per il cinema nel 1977, è un romanzo commovente e ancora attualissimo, che racconta di vite sgangherate che vanno alla rovescia, ma anche di un’improbabile storia d’amore toccata dalla grazia. Silvio Orlando ci conduce dentro le pagine del libro con la leggerezza e l’ironia di Momò diventando, con naturalezza, quel bambino nel suo dramma. Un autentico capolavoro “per tutti” dove la commozione e il divertimento si inseguono senza respiro. Il genio di Gary ha anticipato senza facili ideologie e sbrigative soluzioni il tema dei temi contemporaneo: la convivenza tra culture religioni e stili di vita diversi.

Nel mondo di oggi, segnato da flussi migratori e crisi economiche che fanno emergere  nuove e antiche paure soprattutto nei ceti popolari e nei meno garantiti, quale funzione può e deve avere il teatro? Non certo indicare vie e soluzioni che ad oggi nessuno è in grado di fornire, ma una volta di più raccontare storie emozionanti, commoventi e divertenti, chiamando per nome individui che ci appaiono massa indistinta e angosciante. L’accompagnamento musicale è dell’Ensemble dell’Orchestra Terra Madre:  Simone Campa chitarra battente, percussioni, Gianni Denitto clarinetto, sax, Maurizio Pala fisarmonica e Kaw Sissoko kora, Djembe.

L’assessorato alla Cultura del Comune di San Donà di Piave, assieme al Circuito Regionale Multidisciplinare Arteven, oltre alla stagione di teatro, danza musica e circo contemporaneo ha organizzato anche un calendario di sei spettacoli intitolato Domeniche per famiglie. Primo appuntamento domenica 28 novembre ore 16 con la compagnia Teatro Gioco Vita che presenta IL PIÙ FURBO Disavventure di un incorreggibile lupo dall’opera di Mario Ramos, con Andrea Coppone, regia e scene di Fabrizio Montecchi e sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari (dai disegni di Mario Ramos).  

Nel bosco un grande, cattivo e affamato Lupo (che credere di essere il più furbo di tutti) incontra la piccola Cappuccetto Rosso e subito elabora un diabolico piano per mangiarsela. Mentre si avvicina alla casa della nonna…Sembra l’inizio della favola che tutti conosciamo, almeno finché il Lupo, non infila la rosa camicia da notte e la cuffietta della nonna, ed esce di casa… rimanendo chiuso fuori! Così conciato, si nasconde nel bosco, un luogo però molto frequentato dai personaggi delle fiabe. Una serie di incontri imbarazzanti mettono fortemente in crisi la vanità del lupo, rivelandone le sue debolezze.

INFO Teatro Metropolitano Astra tel 0421 330836 – astra@sandonadipiave.net

            www.myarteven.it – www.teatroastra.sandonadipiave.net 

x