« Torna indietro

Sezze, si torna ragazzi per un giorno: il 5 giugno torneo di calcio alla ‘pista’. Rigorosamente per adulti

Pubblicato il 25 Maggio, 2022

Un omaggio alla memoria collettiva, ma anche un modo per cercare di esorcizzare il tempo che passa; oltre che l’occasione, mai banale, di ricordare due figure che molto hanno fatto per tanti cittadini di Sezze, ieri bambini, oggi adulti, ovvero Rosolino Trabona e Umberto De Angelis, per tutti Farza.
Questo, in estrema sintesi, lo spirito che ha animato gli organizzatori dell’evento che si terrà il prossimo 5 giugno presso il parco della Rimembranza, a Sezze.
Un torneo di calcio in quello che è stato un simbolo ed un luogo di ritrovo per generazioni di giovani tra gli anni 80 e 90: la pista. Si trattava, in principio, di una pista di pattinaggio (e lo sarebbe tutt’ora), con tanto di pavimentazione in mattonelle e ringhiera di protezione, rialzata, pensata, appunto, per pattinare. Quasi subito, però, viene utilizzata per giocare a calcio.
Proprio Rosolino e Farza furono tra i primi ad organizzare tornei in quel posto particolare, anche se tutti i giorni (dal mattino alla sera a scuole chiuse, quando si poteva nel resto dell’anno) c’erano ragazzi pronti a sfidarsi, che aspettavano anche molto tempo che arrivasse il proprio turno di scendere in campo. ‘Chi perde esce’, era il mantra.
L’evento è stato organizzato da un gruppo di amici, dei quali fanno parte anche i figli di Trabona e De Angelis, Elio e Daniele, che si sono subito detti entusiasti dell’iniziativa e pronti a dare il proprio contributo. Saranno loro a consegnare i primi ai vincitori.
La competizione, se così vogliamo chiamarla, è stata pensata ed ideata, come si legge nel regolamento, proprio con lo scopo di “rivivere le partite giocate dai ragazzi cercando di mantenere il più possibile quelle caratteristiche”. E adesso, come allora, c’è da scommettere che nessuno ci starà a perdere.
L’evento ha anche uno scopo benefico. L’iscrizione è gratuita, si pagherà soltanto una quota assicurativa di 5 euro ed un contributo che sarà volontario. Tutto il ricavato sarà devoluto all’associazione Anffas Monti Lepini. C’è tempo per iscrivere la propria squadra entro il 31 maggio. Le squadre saranno formate massimo da 6 giocatori, ma in campo andranno 3 giocatori di movimento ed un portiere.
Adesso, come allora, si inizierà a giocare al mattino, alle 10, e si finirà solo quando sarà impossibile, causa oscurità, distinguere il pallone, i compagni e gli avversari… Più o meno intorno alle 21.